le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Boris Nemtsov: arrestati i due sospetti killer

Le forze dell'ordine russe hanno arrestato due uomini con l'accusa di aver ucciso il politico Boris Nemtsov. I sospetti killer di Nemtsov sarebbero Anzor Gubashev e Zaur Dadaev, originari del Caucaso del nord.

Le forze dell'ordine russe hanno arrestato due uomini con l'accusa di aver ucciso il politico Boris Nemtsov. Il Comitato investigativo russo spiega che "secondo gli inquirenti, le due persone arrestate sono coinvolti nell'organizzazione dell'omicidio e nella sua esecuzione". E' stato il Presidente della Russia Vladimir Putin ad ordinare al Comitato investigativo russo, al Ministero dell'Interno e al Servizio di Sicurezza Federale russo (FSB) di istituire una squadra investigativa comune per cercare i colpevoli dell'assassinio. Boris Nemtsov è stato ucciso a Mosca il 27 febbraio scorso mentre passeggiava su un ponte vicino al Cremlino con Anna Duritskaya, la fidanzata modella ucraina che è tornato a Kiev dopo l'interrogatorio. I sospetti killer di Nemtsov sarebbero Anzor Gubashev e Zaur Dadaev, originari del Caucaso del nord, come rivela il capo dei servizi segreti (FSB) Alexander Bortnikov alla tv statale. Ancora da scoprire "i mandanti" dell'omicidio, probabilmente politico.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: