le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby Rubacuori: sesso con Cristiano Ronaldo. Ero minorenne, mi pagò

Ruby Rubacuori avrebbe raccontato ai pm di Milano di aver fatto l'amore con Cristiano Ronaldo quando minorenne, che lui la pagò 4000 euro ma che lei, offesa, glieli rigettò in faccia.

In attesa che inizi il processo del 6 aprile, che vede indagato Silvio Berlusconi per concussione e prostituzione minorile, continuano ad uscire varie indiscrezioni riguardo alcune dichiarazioni messe a verbale da Ruby Rubacuori durante questi mesi di interrogatori. Stando a quanto riporta La Repubblica (http://is.gd/nRnlvF), Ruby avrebbe confessato ai magistrati di Milano di aver avuto dei rapporti sessuali con il calciatore Cristiano Ronaldo, quando ancora minorenne.
"Non ho mai accettato rapporti sessuali a pagamento - precisa la giovane marocchina - L'ho fatto solo con i ragazzi che mi piacevano. L'unica volta che sono stata pagata per un rapporto sessuale è stato quando ho incontrato il calciatore Cristiano Ronaldo". Ruby Rubacuori spiega: "Era la sera del 29 dicembre 2009 sono andata all'Hollywood e là sono stata fermata da Ronaldo, il quale aveva un tavolo nel privè. Mi ha fatto dei complimenti e ci siamo scambiati il numero di cellulare". Ruby dice che in quel momento non era a conoscenza del fatto che Cristiano Ronaldo fosse un calciatore. "L'ho saputo qualche sera dopo quando ci siamo rivisti - rivela Ruby - Lui sapeva della mia età e ci siamo rivisti varie volte ancora al ristorante. Circa tre settimane dopo, abbiamo deciso di fare l'amore e ci siamo incontrati in un hotel lussuoso, dove alloggiava. Avuto il rapporto ci siamo addormentati tutti e due. Quando al mattino mi sono svegliata, non l'ho ritrovato più nel letto. Sul comodino c'era un biglietto: 'Spero che quando torno non ti trovo nella stanza. I soldi li trovi vicino alla borsa'. Effettivamente, c'erano 4000 euro e sono uscita piangendo".
Ruby Rubacuori racconta infatti che quando avrebbe rivisto "casualmente Ronaldo due settimane dopo nella discoteca 'The Club'" gli gettò dello champagne addosso e anche tutti i soldi, in tagli da 500 euro. Al che Ronaldo, qualche mese dopo, incontrandosi sempre casualmente, si sarebbe scusato con lei dicendole che pensava che fosse "una ragazza come tutte le altre", in cerca di soldi, tanto che per farsi perdonare avrebbe riaccompagnato Ruby fino all'istituto dove era stata affidata.
Naturalmente non è dato sapere se la versione da Ruby corrisponda esattamente al vero, visto che pare che i magistrati non abbiano approfondito tale racconto.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: