le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby Rubacuori: dall'Hollywood cacciata per pubblicità. La replica

Ruby Rubacuori spiega di non gradire il fatto di vedere magari sui giornali qualcuno che scrive che non l'hanno fatta "entrare in un locale" e così comunica ai media la sua verità, e cioè di essere stata "mandata via" dall'Hollywood sopo essere stata invitata.

Ruby Rubacuori spiega di non gradire il fatto di vedere magari sui giornali qualcuno che scrive che non l'hanno fatta "entrare in un locale" e così comunica ai media, gli stessi che a suo dire l'avrebbero danneggiata in merito al processo che vede lei parte lesa e Silvio Berlusconi indagato per concussione e prostituzione minorile, che la famosa discoteca di Milano Hollywood l'avrebbe "mandata via" dopo essere stata invitata.
Un problema che uno spaccato di Italia probabilmente non riesce a comprendere bene fino in fondo, magari troppo impegnato a fare i conti per arrivare alla fine del mese, costretto a tagliare anche i soldi per una "pizzata" con l'intera famiglia, altro che serate in discoteca.
Ruby però sembra tenerci a voler precisare di essere stata "chiamata per un'ospitata" e di aver trovato davanti al locale "tanti paparazzi". "I problemi sono cominciati quando non hanno voluto far entrare il mio manager e un mio amico - spiega - Poi senza un motivo valido, una volta all'interno del privè, mi hanno chiesto di andare via".
Ruby Rubacuori conclude quindi il racconto affermando che "forse è stata tutta una manovra, mi hanno usata per farsi un po' di pubblicità". L'ufficio stampa dell'Hollywood replica alle parole di Ruby, spiegando che la giovane non sarebbe stata respinta e specificando che "un locale che ha ben 25 anni di fama internazionale e che annovera tra i sui clienti nomi come Mick Jagger o Charlize Theron piuttosto che Russel Crowe, Jessica Alba, Naomi Campbell (solo per citare alcuni delle migliaia di illustri personalità che abbiamo ospitato) non ha certo necessità di farsi pubblicità attraverso paparazzate che, anzi, non sono nè sollecitate nè gradite dalla Direzione della Discoteca Hollywood". Come spesso accade in Italia, quindi, non sembra ben chiaro dove stia la verità, ma per fortuna, almeno riguardo questa questione, non dovrebbe essere poi così impotante.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: