le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby Rubacuori: da jet scende Cenerentola ma con sabot a punta dorate

Ruby Rubacuori è atterrata nella capitale austriaca, ospite del "Berlusconi di Vienna" Richard Lugner, che l'ha accolta con tanto di fiori e limousine. Gli organizzatori del Ballo dell'Opera sembrano in agitazione per l'arrivo di questa moderna Cenerentola.

A Ruby Rubacuori sembra piacere essere sempre al centro delle cronache scandalistiche e non pare che abbia accolto l'invito della madrina del Ballo dell'Opera, Desiree Treichl-Sturgkh, che aveva sperato che la giovane marocchina "rinunciasse" di sua volontà alla serata mondana più importante di Vienna. Il 1 marzo, invece, intorno alle tre del pomeriggio, il jet privato del magnate austriaco Richard Lugner (ribattezzato il "Berlusconi di Vienna") atterra nella capitale austriaca, e dalla scalinata scende questa moderna Cenerentola, che al posto delle scarpe di cristallo indossava delle sabot a punta dorate con tacco, non troppo alto. Ad accogliere Ruby Rubacuori, con un mazzo di fiori gialli e rossi, il 78enne Richard Lugner, che dopo i soliti convenevoli l'ha fatta accomodare su una lussuosa limousine fino ad un altrettanto lussuoso hotel. Richard Lugner ha affittato per giovedì 3 marzo un loggione, con cui assisterà al Ballo dell'Opera con una sicuramente raggiante, e al centro dell'attenzione, Ruby Rubacuori. L'ansia degli organizzatori sale per dover accogliere una "giovane profuga che viene sfruttata e su tutti i giornali" perché "in collegamento con un premier", come spiegava qualche giorno fa Desiree Treichl-Sturgkh. In Italia, naturalmente, solo in pochi riescono a comprendere il motivo di tanto scandalo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Cenerentola# Italia# Opera# premier# Ruby Rubacuori# Vienna