le notizie che fanno testo, dal 2010

Ruby Berlusconi: foto e video delle feste sul PC di Kharima

Ruby Rubacuori avrebbe custodito nel suo pc foto e video delle feste in Sardegna. Chi si aspetta un "reportage" della ragazza marocchina sul "bunga bunga" potrebbe rimanere deluso. Ma è quasi certo che anche questo materiale sia oggetto dell'indagine che ha travolto (si fa per dire) Berlusconi.

Torna il balletto mediatico, processuale e politico del "bunga bunga" e dei sospetti vizi privati (e pubbliche virtù) di Silvio Berlusconi.
Già tutto il mondo parla di nuovo di Ruby Rubacuori e del repentino sviluppo dell'inchiesta che coinvolge non solo Berlusconi ma anche Lele Mora, l'agente dei vip, ed Emilio Fede, direttore del Tg4.
Fa un certo "senso" leggere sui giornali di tutto il mondo il nome di Ruby "tradotto" in tutte le lingue. Ad esempio, mentre Silvio Berlusconi rimane inalterato, in spagna Ruby Rubacuori viene chiamate "Ruby Robacorazones".
Ma quello per cui certi giornali scandalistici internazionali darebbero una fetta di utili (e, come impongono i costumi, magari anche fette di una particolare zona anatomica) è sicuramente il contenuto del pc di Ruby che conterrebbe foto e filmati delle feste in Sardegna.
Pare che il pc di Ruby sia stato sequestrato a fine ottobre 2010 dalla Procura di Milano nella comunità di Sant'Ilario (a Genova) dove Kharima El Marhoug (il vero nome di Ruby 'Robacorazones') viveva ai tempi degli incontri con il Presidente del Consiglio.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: