le notizie che fanno testo, dal 2010

Sonda Rosetta sniffa cometa 67p: l'origine della vita puzza di marcio?

Sta per terminare il lungo viaggio della sonda Rosetta dell'ESA. Tra l'11 e il 12 novembre è infatti in programma l'atterraggio sulla cometa 67P del lander Philae, il cui occhio ha già visto la superficie di 67P (su cui alcuni hanno individuato anche un UFO). Ma la sonda Rosetta ha anche annusato la cometa 67P, che odora di "uova andate a male e sterco di cavallo". Per la scienza sembra quindi che l'origine della vita debba "puzzare di marcio".

Il lungo viaggio della sonda Rosetta, dell'Agenzia Spaziale Europea, sta per giungere al termine. Rosetta ha ormai aggangiato la cometa 67p/Churyumov-Gerasimenko nel mese di agosto, ma la fase clou della missione deve ancora avvenire. E' infatti in programma tra l'11 e il 12 novembre l'atterraggio sulla cometa del lander Philae. Sono due finora i siti di accometaggio individuati dagli scienziati della missione Rosetta, anche grazie l'occhio del lander che non ha resistito alla tentazione di farsi un selfie con la cometa. immortalando la sua superficie, (su cui alcuni hanno individuato anche un UFO). Ma Rosetta oltre a vedere è in grado anche di annusare, e a quanto pare gli odori che provengono dalla cometa 67p/Churyumov-Gerasimenko non sono affatto gradevoli. La cometa non sembra infatti un posto molto ospitale, visto che emana un forte tanfo che ricorda un odore paragonabile solo ad una via di mezzo tra quello di "uova andate a male e sterco di cavallo" a causa dell'elevata presenza di anidride solforosa e ammoniaca. Come riporta in una nota l'Università di Berna, il fine naso di Rosetta riesce poi anche ad individuare, oltre al soffocante odore di formaldeide, un profumo di mandorle amare anche se ciò vuol dire solamente che c'è molto cianuro sulla cometa. Anche se inodore, la sonda dell'ESA sniffa infine il velenoso monossido di carbonio. La maleodorante cometa ovviamente non farà demordere gli scienziati che da 11 anni sperano di trovare su 67p/Churyumov-Gerasimenko la risposta a quella domanda che sta sopra tutte le altre: come si è formata la vita sulla Terra? Le comete sono infatti considerate una sorta di "avanzo" del Big Bang. Il lander Philae, una volta accometato, estrarrà dei campioni dell'asteroide, nella speranza di capire in questo modo l'origine dell'acqua che c'è sulla Terra e degli atomi di carbonio che compongono gli esseri viventi. Come se l'origine della vita, per la scienza, debba per forza "puzzare di marcio".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: