le notizie che fanno testo, dal 2010

Sonda Rosetta, atterraggio su cometa 67P: le prime parole dopo lo sbarco

L'atterraggio del lander Philae, staccotosi dalla sonda Rosetta, sulla cometa 67p Churyumov Gerasimenko è avvenuto con successo. Come per lo sbarco sulla Luna, probabilmente conquistaranno un posto nella storia anche le prime parole "pronunciate" dal lander Philae una volta atterrato sulla cometa 67p Churyumov Gerasimenko, non alla tv ma su Twitter.

L'atterraggio del lander Philae sulla cometa 67p Churyumov Gerasimenko, che si è staccato questa mattina dalla sonda Rosetta dopo aver viaggiato con lei per 10 anni nello Stazio interstellare, è avvenuto con successo. La missione dell'ESA proseguirà quindi con il rilevamento di alcuni campioni della cometa 67P, nella speranza che questi possano svelare l'origine della vita. Come per lo sbarco sulla Luna, probabilmente conquistaranno un posto nella storia anche le prime parole "pronunciate" dal lander Philae una volta atterrato sulla cometa 67p Churyumov Gerasimenko, diffuse in tutto il mondo non attraverso la tv come avvenne nel 1969 ma attraverso i social network. Pochi secondi dopo l'atterraggio sulla comenta 67P, avvenuto alle ore 17:04 (italiane), il lander Philae cinguetta infatti su Twitter: "Touchdown! My new address: 67P! - lanciando l'hashtag - #CometLanding". Le prime parole del lander di Rosetta subito dopo lo sbarco sulla cometa 67p Churyumov Gerasimenko sono state quindi inglese, ma subito dopo Philae ha annunciato che la missione era compiuta nelle altre principali lingue.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# ESA# Luna# Philae# Rosetta# social network# sonda# Twitter