le notizie che fanno testo, dal 2010

Prodi: Renzi già da rottamare se non cambia. M5S vince per diseguaglianze

La vittoria del MoVimento 5 Stelle alle amministrative è da ricercarsi nella "dissoluzione della classe media" e in una "iniqua distribuzione del reddito" spiega Romano Prodi, avvertendo Matteo Renzi: "Se non cambi le politiche, il politico cambiato invecchia anche in un paio d'anni". E poi è da rottamare.

La vittoria del MoVimento 5 Stelle alle amministrative è da ricercarsi nella "dissoluzione della classe media" e in una "iniqua distribuzione del reddito" spiega Romano Prodi su La Repubblica, chiarendo che "la disonestà pubblica peggiora le cose, ma la radice è la diseguaglianza". "Ci siamo illusi che - spiega - la gente si rassegnasse a un welfare smontato a piccole dosi, un ticket in più, un asilo in meno, una coda più lunga… Ma alla fine la mancanza di tutela nel bisogno scatena un fortissimo senso di ingiustizia e paura che porta verso forze capaci di predicare un generico cambiamento radicale".

L'ascesa del M5S è stata poi favorita dal "partito della Nazione" soprattutto quando una "politica uniformata non sa dare soluzioni", sottolinea Prodi osservando infatti maliziosamente che solo "il centro storico delle città è rimasto ai partiti della sinistra". L'ex premier manda quindi un chiaro messaggio a Matteo Renzi, in vista della direzione del PD del 24 giugno: "Non si tratta di cambiare i politici ma di cambiare politiche. - perché - Cambiare i politici è condizione necessaria ma non sufficiente". Prodi quindi avverte la nuova classe dirigente del PD: "Se non cambi le politiche, il politico cambiato invecchia anche in un paio d'anni...C'è sempre un'usura, e corre veloce. - aggiungendo - La personalizzazione non regge se non cambia le cose, o non dà almeno la speranza concreta di poterle cambiare". In sostanza quindi Matteo Renzi è già pronto per essere rottamato se non darà segnali della promessa a lunga "svolta".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: