le notizie che fanno testo, dal 2010

Voragine alla Balduina è "disastro annunciato". Raggi: responsabile pagherà

La voragine alla Balduina che ha inghiottito 7 auto e causato l'allontanamento di 20 famiglie dalle loro case è "un disastro annunciato", come racconta chi aveva segnalato da tempo crepe e tremolii.

Disastro ampiamente annunciato. E' così che viene descritta la voragine che si è aperta ieri nel quartiere Balduina a Roma, in via Livio Andronico all'angolo di via Lattanzio, dove ci sono dei grossi lavori in corso per la costruzione di nuovi appartamenti. Da mesi a quanto pare gli abitanti del quartiere si lamentavano per l'eccessivo tremolio, che si sentiva fin dentro le case. Alcuni sostengono che erano già caduti alcuni alberi. Nel pomeriggio di ieri invece ad essere improvvisamente inghittite dalla strada sono state 7 auto parcheggiate. Per fortuna, non c'è stato nessun ferito ma oltre una 20ina di famiglie sono state sfollate dai palazzi adiacenti la voragine e costrette a dormire fuori dai loro appartamenti.

"Negli ultimi tre mesi ho proceduto con una denuncia ai carabinieri e una ai vigili del XIV gruppo. Tutto è rimasto inascoltato. Ho segnalato le crepe sul manto stradale che ogni giorno diventavano più profonde e il continuo passaggio di mezzi pesanti" racconta l'avvocato Giancarlo De Capraris, residente nei dintorni.
Sembrerebbe inoltre che tempo fa sia stata segnalata una copiosa perdita d'acqua in zona.

Ieri sera sul posto è giunta la sindaca Virginia Raggi che ha assicurato: "La prima cosa che faremo è accertare le responsabilità. Il responsabile dovrà pagare".
Convocata per martedì 20 febbraio inoltre una Commissione capitolina Trasparenza per far luce su quanto avvenuto.

© riproduzione riservata | online: | update: 15/02/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

argomenti correlati:
Virginia Raggi acqua alberi auto Roma
social foto
Voragine alla Balduina è "disastro annunciato". Raggi: responsabile pagherà
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI