le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: Osvaldo pentito, invita la squadra a cena all'Eur

L'attaccante giallorosso, dopo esser stato multato e sospeso per aver colpito il compagno Lamela al termine della gara persa in casa dell'Udinese, ha invitato tutta la squadra a cena anche per sdebitarsi dell'affetto ricevuto dopo l'accaduto. Presente anche Nicolas Burdisso con tanto di stampelle.

Osvaldo imita Totti, ma lo fa per chiedere scusa. L'attaccante della Roma ha invitato tutti i suoi compagni giallorossi ieri sera a cena (come aveva fatto il capitano a inizio stagione), un po' per distendere gli animi e un po'a sottolineare l'unità del gruppo giallorosso. Dopo esser stato multato e sospeso per 10 giorni per aver colpito il compagno Lamela al termine della gara persa in casa dell'Udinese, Osvaldo ha chiesto scusa ma si è sentito troppo in colpa per non fare qualcosa di più concreto. Con l'uscita serale organizzata assieme ai suoi compagni in un locale della Capitale, in zona Eur, il 25enne italo-argentino si è voluto sdebitare dell'affetto dimostrato dai suoi colleghi dopo l'episodio dello stadio Friuli. Presente alla cena è stato anche Nicolas Burdisso, con tanto di stampelle, a sottolineare il concetto di gruppo che tanto sta a cuore al tecnico giallorosso Luis Enrique. E' infatti già la seconda volta che i giocatori della Roma si sono riuniti in una serata da passare insieme. La prima fu dopo l'eliminazione dei giallorossi dall'Europa League e la sconfitta all'esordio all'Olimpico in campionato contro il Cagliari. In quel caso fu Francesco Totti a promuovere l'iniziativa, ora è toccato a Osvaldo che già si sente un leader in questa squadra, forte dei 5 gol messi a segno fin qui. Intanto però l'attaccante giallorosso salterà la partita di domenica contro la sua ex Fiorentina. Sempre se Luis Enrique non sia stato addolcito dall'iniziativa di Osvaldo, decidendo magari di diminuire il tempo della sospensione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: