le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: Bojan-Osvaldo riportano il sereno nel diluvio di Novara

L'anticipo serale dell'undicesima giornata di Serie A ha visto trionfare i giallorossi nel "bagnato" stadio Silvio Piola contro il Novara. Il 2 a 0 sotto la pioggia incessante è maturato grazie ai gol di Bojan e Osvaldo nella ripresa, quando la Roma ha dato l'impressione di giocare come vuole il suo tecnico Luis Enrique. Parata decisiva di Stekelenburg al 23' su Meggiorini.

La Roma rivede il sole sotto la pioggia dello stadio Silvio Piola. Nell'anticipo serale dell'undicesima giornata di Serie A i giallorossi ritornano alla vittoria, dopo le sconfitte contro Genoa e Milan, con un secco 2 a 0 in casa del Novara. Bojan e Osvaldo regalano la quarta vittoria in campionato a Luis Enrique ma soprattutto buoni passi avanti nel nuovo progetto portato avanti dal tecnico asturiano. All'ex Barcellona piace però mischiare continuamente le carte, mettendo in campo ieri sera l'undicesima formazione diversa in undici gare di campionato. Stavolta le sorprese sono rappresentate da Cassetti utilizzato come centrale difensivo al fianco di Burdisso e Taddei terzino sinistro al posto di José Angel che siede in panchina. Anche il centrocampo riserva novità, con Gago utilizzato davanti alla difesa assieme a De Rossi (finora unico insostituibile tra i giallorossi) e Greco. In avanti spazio al tridente con Pjanic a supporto di Osvaldo e Lamela. La partita inizia senza problemi, nonostante la pioggia che per tutto il giorno è caduta sopra lo stadio, merito del campo in erba sintetica che non ha subito alcun danno. Il primo tempo non regala però tante emozioni al pubblico "bagnato" di Novara. Da annotare le difficoltà di Cassetti nel contenere Morimoto, tanto da prendersi un cartellino giallo e rischiare il secondo dopo pochi minuti. Altro "spaesato" dei giallorossi è Taddei che non riesce a creare gioco in quella che non è la sua posizione naturale. L'unico a tirare in porta è Lamela mentre nel finale ci prova Taddei a sorprendere il portiere Fontana dalla distanza, ma il suo tiro sfiora l'incrocio dei pali. La ripresa è decisamente più interessante, con una Roma più spigliata e, soprattutto, più concreta nell'andare a concludere. Merito anche dell'ingresso in campo di Bojan che sprona la squadra con qualche tiro da fuori area. Ma al 23' i giallorossi si fanno sorprendere in contropiede con Cassetti che si fa saltare nell'uno contro uno da Meggiorini che però viene "ipnotizzato" da uno strepitoso Stekelenburg che para e mette in calcio d'angolo. Quattro minuti dopo è la svolta per la Roma. Un'azione da manuale vede il recupero palla di Gago, l'assist a "cucchiaio" di Pjanic per l'inserimento di Bojan che batte Fontana con una splendida spaccata volante. Lo 0 a 1 scuote immediatamente il Novara che colpisce il palo con un tiro da fuori di Porcari, ma al 31' è di nuovo la Roma a segnare. Su azione da calcio d'angolo è ancora Pjanic a servire uno splendido pallone al centro dell'area che Osvaldo colpisce di testa spedendolo alle spalle di Fontana. Il 2 a 0 dà sicurezza alla squadra di Luis Enrique che va vicina al terzo gol sempre con Osvaldo che però si divora un gol già fatto. Alla fine la vittoria maturata regala una buona dose di serenità al tecnico romanista che può preparare al meglio la partita con il Lecce che verrà all'Olimpico il 20 novembre per il posticipo serale.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

più informazioni su:
# Barcellona# calcio# finale# Genoa# Lecce# Milan# Novara# Porcari# Roma# Serie A