le notizie che fanno testo, dal 2010

Metro A Roma: cade in tromba ascensore, morto bimbo 5 anni. Improta: errore dell'agente della stazione

Un bambino di 5 anni è caduto nella tromba dell'ascensore della stazione Furio Camillo della metropolitana A di Roma. Quando il corpo è stato tirato fuori dalla tromba dell'elevatore il bambino era già morto. l'assessore capitolino ai Trasporti Guido Improta spiega: "Sicuramente c'è stato un errore dell'agente della stazione che ha posto in essere una procedura che non doveva"

Tragedia alla metro A di Roma. Un bambino di 5 anni è caduto nella tromba dell'ascensore della stazione Furio Camillo della metropolitana A di Roma. Nonostante il pronto intervento del 118 e dei vigili del fuoco, quando il corpo è stato tirato fuori dalla tromba dell'elevatore il bambino era già deceduto. La caduta sarebbe stata di circa 10 metri e il bambino sarebbe morto sul colpo. Stando alle prime informazioni, il bimbo era con la madre al momento della caduta. La donna è stata soccorsa perché in stato confusionale dopo il gravissimo incidente. Ancora da ricostruire la dinamica che ha portato alla morte del piccolo. Stando a quanto riporta Il Messaggero, l'assessore capitolino ai Trasporti Guido Improta spiega: "L'ascensore era bloccato e si è tentato un trasbordo delle persone: l'ascensore bloccato è stato affiancato da un altro elevatore, si è cercato di fare un trasbordo delle persone attraverso una botola. - chiarendo - Una procedura non codificata". Improta aggiunge: "Sicuramente c'è stato un errore dell'agente della stazione che ha posto in essere una procedura che non doveva, forse perchè c'erano condizioni di difficoltà e alla fine c'è stata la tragedia". Sul posto è arrivato anche il sindaco di Roma Ignazio Marino che ha cercato di consolare la madre.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: