le notizie che fanno testo, dal 2010

DiBenedetto da Alemanno: voglio stadio che faccia paura agli avversari

L'incontro di ieri mattina tra il patron giallorosso e il sindaco di Roma ha creato le basi per il progetto della costruzione di un nuovo stadio nel territorio capitolino. "Nessuna area è esclusa" ha ammesso Alemanno, che ricorda a DiBenedetto l'importanza di Francesco Totti per la sua città.

Il nuovo stadio della Roma sorgerà a Tor di Valle o alla Romanina? "Nessuna area è esclusa e nessuna è in pole position" è la risposta del sindaco Gianni Alemanno, che ieri in tarda mattinata ha incontrato Thomas DiBenedetto. Il patron giallorosso, accompagnato dall'avvocato (oltre che consigliere d'amministrazione del club) Mauro Baldissoni, si è recato in Campidoglio, al cospetto del sindaco di Roma, soprattutto per parlare del progetto riguardante la costruzione di uno stadio di proprietà per la società capitolina. "L'incontro è andato bene, ci rivedremo presto" è stato l'unico commento rilasciato da DiBenedetto. Allora la parola va al sindaco Alemanno, che dichiara subito "ipotesi prive di fondamento" quelle che vogliono la costruzione dell'impianto nelle zone di Tor di Valle oppure della Romanina. "Per il momento non ho nessun progetto né da parte della Roma né della Lazio e per questo non posso parlare di aree perché prima devo sapere che idea hanno in mente", ha precisato il sindaco, aggiungendo che può "solo partire dal piano regolatore generale".
Fino ad ora rimane quindi tutto "ipotetico" ma c'è la volontà di trovare un accordo per il costruttore: "Credo di poter dire - ha aggiunto Alemanno - che entro un anno si possa arrivare a un accordo". Da buon imprenditore statunitense, DiBenedetto spinge per terminare il progetto il più presto possibile. Al sindaco di Roma sembra infatti che abbia confessato di voler "fare in fretta e che vuole uno stadio che faccia paura alle squadre avversarie. Non certo per la violenza ma per la forza dei tifosi". Gianni Alemanno al termine dell'incontro ha voluto sottolineare al patron giallorosso quanto è importante Francesco Totti per la città di Roma con "un consiglio di cui forse non c'era bisogno", ricordando "quanto è importante la sua figura, la simpatia e l'affetto della città nei suo confronti. Al di là degli aspetti strettamente calcistici e sportivi, bisogna tenere presente anche il valore simbolico che ha Francesco Totti tra i tifosi di questa città".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: