le notizie che fanno testo, dal 2010

Roberto Straccia, è omicidio? Testimone: l'ho visto sul Ponte del Mare

Perché Roberto Straccia è morto? E' questa la domanda che continuano a farsi amici e familiari del giovane studente scomparso da Pescara e ritrovato sugli scogli di Bari Palese. Intanto, un testimone dice di averlo visto sul Ponte del Mare, il 14 dicembre scorso.

Nonostante per i grandi media la vicenda di Roberto Straccia si è conclusa con il ritrovamento del corpo del giovane sugli scogli di Bari Palese, nonostante il ragazzo sia scomparso il 14 dicembre da Pescara, il lavoro della procura e degli investigatori continua incessantemente, per cercare di giungere ad una verità in merito la morte del 24enne studente originario di Moresco (Fermo).
Ciò che si vuole capire, in particolare, è il perché Roberto Straccia sia morto. Amici e familiari, e forse anche la Procura di Pescara, tendono ad escludere l'ipotesi del suicidio, mentre ancora in piedi rimangono quelle dell'incidente (http://is.gd/Clp98Q) e dell'omicidio.
Sembra che dopo il ritrovamento del cadavere di Roberto Straccia, il Reparto investigativo di Pescara abbia interrogato alcuni amici del giovane, in particolare un ragazzo che presentava il giorno dopo la scomparsa di Straccia dei segni di lesioni sulle braccia e una ragazza che pare era solita frequentare l'appartamento dove viveva anche lo studente. Nessuna indiscrezione riguardo tali interrogatori, però, è trapelata sugli organi di stampa.
A propendere maggiormente per l'ipotesi dell'omicidio è psichiatra e criminologo Alessandro Meluzzi, ascoltato per questo dai Carabinieri di Pescara. Meluzzi, interventuto nei giorni scorsi anche nella trasmissione di Rai 2 "I Fatti Vostri", spiega infatti, prima di tutto, che l'ipotesi del suicidio sarebbe da scartare a priori, perché Roberto Straccia non solo non aveva nessun motivo per togliersi la vita (almeno apparentemente) ma soprattutto non aveva "l'andamento" di chi ha intenzioni suicide, come il criminologo sostiene ricordando le immagini della telecamera che ha inquadrato il ragazzo mentre correva.
Meluzzi tenderebbe a scartare anche l'ipotesi dell'incidente, perché se Roberto Straccia fosse caduto dal Ponte del Mare avrebbe perlomeno presentato delle fratture, visto il basso fondale. Sembra però che al molo Sud l'acqua sia più alta, anche se nessuno, finora, ha mai conferamto la presenza di Straccia in quel luogo.
Di conseguenza, Meluzzi conclude che l'ipotesi più probabile riguardo la morte di Roberto Straccia è l'omicidio.
Nei giorni scorsi, inoltre, è giunta agli investigatori la testimonianza di un uomo che racconta di aver visto il giorno della su scomparsa, insieme alla moglie, Roberto Straccia sul Ponte del Mare, che si sporgeva pericolosamente.
"Ho visto Roberto che faceva degli esercizi di ginnastica sporgendosi, mi sono spaventato e per questa ragione mi sono avvicinato per dirgli che doveva stare attento" spiega l'uomo come riporta il sito di Chi l'ha visto, specificando però che Roberto Straccia indossava delle cuffiette (con sé, infatti, aveva un iPod) e quindi di non essere sicuro che il giovane studente l'avesse o meno sentito.
Il pensionato non ha saputo invece dire se Roberto Straccia si stava dirigendo al molo Nord o al molo Sud, visto che era fermo esattamente al centro del Ponte del Mare.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: