le notizie che fanno testo, dal 2010

Saviano pro legalizzazione: è il terrorismo ad esportare la cannabis

Roberto Saviano si schiera per la legalizzazione della cannabis. Per convincere gli italiani in un video Saviano sostiene quindi che "le droghe leggere oggi sono merce di scambio tra organizzazioni terroristiche ed organizzazioni mafiose".

"Legalizzare significa regolamentare, sottrarre all'illegalità" afferma Roberto Saviano in un video diffuso su Facebook, nel quale cerca di convincere gli italiani a sostenere il ddl sulla cannabis approdato oggi in Aula e il cui esame è stato rinviato a settembre 2016 dopo la presentazione di 1700 emendamenti da parte del centrodestra.

Per persuadere coloro che lo ascoltano che la legalizzazione della cannabis in Italia è assolutamente necessaria, Saviano sostiene che "le droghe leggere oggi sono merce di scambio tra organizzazioni terroristiche ed organizzazioni mafiose". In sostanza, sarebbero gruppi come lo Stato Islamico ad esportare in Italia la marijuana, che in cambio riceverebbero "dalle organizzazioni mafiose denaro o armi", dice Saviano. Altro che bombardamenti. Seguendo il filo logico di Saviano, per infliggere un duro colpo al terrorismo internazionale basterebbe quindi una legalizzazione mondiale della cannabis.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: