le notizie che fanno testo, dal 2010

Il dramma di Roberto Saviano: uso psicofarmaci. Ho distrutto la mia vita

Roberto Saviano si confida in una intervista rilasciata ad El Pais, dove sottolinea: "Non credo che sia nobile l'aver distrutto la mia vita e la vita delle persone intorno a me per cercare la verità". Savaino quindi rivela: A volte mi chiedo se non finirò in un ospedale psichiatrico. In questo momento ho bisogno di psicofarmaci per andare avanti".

Dopo il successo di Gomorra, che ha già venduto oltre 10 milioni di copie in tutto il mondo, Roberto Saviano è tornato in libreria con il libro ZeroZeroZero, che la prossima settimana uscirà anche in Spagna sotto il titolo "CeroCeroCero" per la casa editrice Anagrama. In occasione della pubblicazione, El Pais intervista Roberto Saviano "in un seminterrato di un albergo a Roma. Naturalmente, sotto l'occhio vigile delle sue guardie del corpo" come sottolinea il giornalista Pablo Ordaz. E' da qui Roberto Saviano rivela tutto il suo dramma, sottolineando: "Non credo che sia nobile l'aver distrutto la mia vita e la vita delle persone intorno a me per cercare la verità". Roberto Saviano quindi aggiunge: "Forse avrei potuto fare lo stesso, con lo stesso impegno, lo stesso coraggio, ma con un po' più di saggezza, senza distruggere tutto. Ma sono stato impetuoso, ambizioso, e ho rovinato la mia vita". Roberto Saviano precisa: "Non posso condurre la mia vita senza chiedere il permesso. O uscire quando voglio e con le persone che amo, senza che queste debbano nascondersi in modo da non subire ritorsioni". Roberto Savanino quindi aggiunge: "A volte mi chiedo se non finirò in un ospedale psichiatrico. - e rivela - In questo momento ho bisogno di psicofarmaci per andare avanti, e finora non ne avevo mai avuto bisogno. Non ne abuso, ma di tanto in tanto ne ho bisogno. E questa cosa non mi piace. Quindi speriamo che tutto questo possa finire un giorno". Roberto Saviano quindi spiega: "Non vale la pena pagare un prezzo così alto. Può sembrare un pensiero vigliacco, ma si può cercare la verità e proteggersi allo stesso tempo. Il mio dramma interiore è questo: avrei potuto fare tutto questo senza rischiare. Se si antepone una verità oggettiva, la denuncia, a qualsiasi altra cosa nella tua vita, ciò diventa una mostruosità. - e aggiunge - Il vero problema è che quando hai raggiunto questo punto di notorietà, se si torna indietro si rischia di buttare via tutto quello che si è fatto". Il giornalista di El Pais sottolinea comunque che "tutte le parole di Roberto Saviano, anche le più drammatiche della sua vita, sono state pronunciate con un sorriso".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: