le notizie che fanno testo, dal 2010

Maroni: nell'accordo con Pdl macroregione del Nord e tenere 75% tasse

Dopo l'annuncio di Berlusconi sull'accordo raggiunto con la Lega Nord, Roberto Maroni precisa i due punti sottoscritti dal Pdl e cioé "dare vita ad una macroregione del Nord dopo le elezioni" e "tenere il 75% delle tasse prodotte sui territori che le producono per reinvestire questi soldi sui territori stessi".

Dopo l'annuncio di Silvio Berlusconi sull'accordo di coalizione alle prossime elezioni politiche tra Pdl e Lega Nord, è Roberto Maroni, in conferenza stampa, ad aggiungere ulteriori dettagli all'intesa. "Quello con il Pdl è un accordo che mi soddisfa molto, perché con questa intesa posso ragionevolmente affermare che in Lombardia si vince" spiega Maroni, riferendosi al fatto che sarà proprio lui il candidato alla Presidenza della Regione Lombardia. Sulla candidatura alla presidenza del Consiglio, Roberto Maroni spiega che "il premier verrà comunicato congiuntamente dalle due forze politiche" dopo le elezioni, e pur dicendo che Angelino Alfano "non gli dispiace" il leader della Lega anticipa che preferirebbe vedere a Palazzo Chigi Giulio Tremonti. Maroni poi annuncia "i due punti espressamente accettati e sottoscritti dal Pdl nell'accordo", e cioè "dare vita ad una macroregione del Nord dopo le elezioni" e "tenere il 75% delle tasse prodotte sui territori che le producono per reinvestire questi soldi sui territori stessi" come spiega anche Matteo Salvini. A Tgcom24, Salvini sottolinea che questo accordo Pdl - Lega Nord è quindi "un'occasione storica, per chi vuole cambiare il sistema fiscale al Nord ed eleggere un governatore leghista".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: