le notizie che fanno testo, dal 2010

Immigrati:Maroni e la "pressione" del permesso di soggiorno temporaneo

Il Ministro degli Interni Roberto Maroni sta considerando "la possibilità di un permesso di soggiorno temporaneo" per tutti gli immigrati che dall'Italia vogliono andare in Francia o Germania, come " strumento di pressione per far capire all'Europa che è necessario un approccio solidale".

Il governo sembra in difficoltà nell'affrontare lo "tsunami umano" di immigrati, come lo chiama Silvio Berlusconi, in arrivo dal Nord Africa. Le Regioni, dopo un vertice col premier e il Ministro degli Interni, bocciano categoricamente l'idea delle tendopoli anche se Silvio Berlusconi cerca di calmare gli animi promettendo che sarebbe solo una "soluzione provvisoria" visto che "l'obiettivo è il rimpatrio". Dalla tendopoli di Manduria, intanto, decine e decine di immigrati fuggono, molti dei quali con l'intento di dirigersi verso la Francia e la Germania. Ed ecco, quindi, l'idea del Ministro Roberto Maroni, che annuncia di star seriamente considerando "la possibilità di un permesso di soggiorno temporaneo per chi voglia ricongiungersi ai familiari in altri Paesi europei, penso alla Francia e alla Germania". "Chi vuole andare in Francia o Germania non possiamo costringerlo a rimanere in Italia" avrebbe affermato Maroni, anche se lo stesso ragionamento lo potrebbero fare Nicolas Sarkozy e Angela Merkel, affermando magari che "chi vuole stare in Italia non si può costringere a rimandarlo in Tunisia". Ma questa soluzione di Maroni a molti potrebbe sembrare una specie di "ricatto" verso un'Europa che fino ad oggi sembra essersi mossa troppo lentamente nell'affrontare l'emergenza immigrazione, soprattutto dopo aver sentito il Ministro degli Interni dire chiaramente che "il permesso di soggiorno temporaneo è uno strumento di pressione per far capire all'Europa che è necessario un approccio solidale alla questione immigrazione".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: