le notizie che fanno testo, dal 2010

City, Tevez vuole denunciare Mancini per diffamazione?

L'attaccante del Manchester City risponde alla sospensione di quattro settimane e ai 900mila euro di multa inflittagli dalla società. Tevez sarebbe infatti pronto a querelare il tecnico Roberto Mancini che lo avrebbe accusato di non essere voluto entrare in campo in Champions League contro il Bayern. L'argentino invece precisa di aver solo rifiutato di scaldarsi.

Continua il battibecco da separati in casa tra Carlos Tevez e Roberto Mancini. Stavolta tocca all'attaccante argentino fare la contromossa, e si tratterebbe di una querela per diffamazione all'ex tecnico dell'Inter. Tevez sarebbe tutt'ora fuori squadra per essersi rifiutato di entrare in campo durante il match di Champions League contro il Bayern Monaco. Oltre a questa decisione, presa congiuntamente dalla società e da Mancini, il 27enne ex Manchester United dovrebbe pagare una maxi-multa da 900mila euro direttamante al Manchester City, contro cui pare farà appello. Tevez sembra continuare però a ribadire che ci sarebbe stato un malinteso con il tecnico di Jesi. Un'indagine interna sembra infatti aver appurato che l'argentino si sarebbe solamente rifiutato di scaldarsi, mentre Mancini avrebbe affermato parlando con i cronisti inglesi, dopo la gara di Champions League contro il Bayern Monaco all'Allianz Arena, che l'intenzione di Tevez fosse quella di non voler far parte del match. Scampato (grazie a un cavillo) alla rescissione del contratto, Tevez ha inoltre subito una sospensione di quattro settimane.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: