le notizie che fanno testo, dal 2010

Lista Formigoni: quasi 800 firme false. Procura: c'è "prova granitica"

Sarebbero tra le 700 e le 800 le presunte firme false servite a presentare la lista "Per la Lombardia" di Roberto Formigoni. Sul registro degli indagati sono finiti circa una decina di consiglieri del Pdl di diverse province e comuni della Lombardia.

Sarebbero tra le 700 e le 800 le presunte firme false servite a presentare la lista "Per la Lombardia" di Roberto Formigoni, dentro la quale è stata poi inserita anche Nicole Minetti, attuale consigliere regionale. Per la Procura di Milano si sarebbe giunti infine alla "prova granitica" riguardo tali firme false. Sul registro degli indagati sono finiti circa una decina di consiglieri del Pdl di diverse province e comuni della Lombardia, a cui è stato anche notificato un invito a comparire per i prossimi giorni. La Procura ipotizza il reato per falso ideologico e falso in atto pubblico, perché sarebbe stato loro compito verificare l'autenticità delle firme. L'indagine era partita dopo un esposto dei Radicali e oggi Marco Cappato, capolista della Lista Bonino-Pannella a Milano, afferma che Roberto Formigoni "ha mentito sapendo di mentire" e che quindi ora si dovrebbe "dimettere". Per Cappato, inoltre, questa sarebbe "una truffa elettorale realizzata attraverso un'attività di falsificazione massiccia che non può che configurare il reato di associazione per delinquere contro i diritti civili e politici dei cittadini: un'associazione per delinquere che è stata coordinata da un responsabile che spetterà alla magistratura individuare, senza limitarsi agli esecutori materiali".
Dario Franceschini del PD afferma che "è del tutto evidente che ora spetta al parlamento modificare le regole, introdotte negli ultimi anni per identificazione delle firme, che hanno moltiplicato i soggetti abilitati ad autenticarle con tutti i rischi e le conseguenze che solo in piccola parte hanno assunto rilevanza penale, come visto nel tempo".
Secondo quanto si apprende vi sarebbero anche presunte firme false in merito al listino provinciale milanese del Popolo della Libertà.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: