le notizie che fanno testo, dal 2010

Ministeri al Nord, Calderoli: proposta di legge di iniziativa popolare

La Lega Nord sembra intenzionata a postare alcuni Ministeri al Nord tanto che Roberto Calderoli è pronto a raccogliere firme per una proposta di legge di iniziativa popolare. Chissà se il futuro iter in Parlamento sarà più o meno veloce rispetto ad altre leggi popolari, come quelle presentate da Beppe Grillo.

La Lega non si arrende e d'altronde, dopo la batosta della maggioranza alle amministrative, il Cavaliere sembra "obbligato" a dover cedere su alcune questioni, e tra queste ci sarebbe proprio l'idea della Lega Nord di voler trasferire alcuni Ministeri da Roma a Milano, o comunque al Nord. Silvio Berlusconi per ora ha concesso solo il possibile trasferimento di "dipartimenti" o di non meglio precisati "uffici di rappresentanza", ma il Carroccio sembra intenzionato a portare avanti la sua proposta, tanto che il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, ha depositato oggi all'ufficio centrale elettorale della Cassazione la richiesta di una proposta di legge di iniziativa popolare sulla "territorializzazione dei ministeri e delle altre amministrazioni centrali", come il suo portavoce annuncia alla Reuters. Come stabilisce la Costituzione, quindi, per portare la proposta di legge davanti al Parlamento ci vorranno almeno 50.000 firme e un progetto redatto in articoli. Chissà se questa proposta di legge, si domandano forse in molti, avrà un iter parlamentare più veloce, per esempio, delle leggi popolari presentate da Beppe Grillo, come quella del "Parlamento Pulito" che non si capisce bene in quale cassetto è stata riposta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: