le notizie che fanno testo, dal 2010

Rai1, stanotte in tv TuttoDante: Benigni racconta XXVI canto dell'Inferno

"Mercoledì 10 giugno, alle 23.50 su Rai1, andrà in onda il quarto dei dodici nuovi e inediti appuntamenti con TuttoDante, lo spettacolo che Roberto Benigni dedica alla Divina Commedia. Questa volta l'attore toscano si dedicherà al canto XXVI della prima delle tre cantiche, l'Inferno: 'È un canto straordinario, particolarmente toccante in cui Dante, oltre all'incontro con due storici personaggi, dedica il suo aspro rimprovero a 'Fiorenza, poi che se' sì grande, che per mare e per terra batti l'ali, e per lo 'nferno tuo nome si spande!' (vv.1-3)'", fa sapere in una nota la tv pubblica di Stato.

"Mercoledì 10 giugno - informa in un comunicato la tv di Stato -, alle 23.50 su Rai1, andrà in onda il quarto dei dodici nuovi e inediti appuntamenti con TuttoDante, lo spettacolo che Roberto Benigni dedica alla Divina Commedia. Questa volta l'attore toscano si dedicherà al canto XXVI della prima delle tre cantiche, l'Inferno: 'È un canto straordinario, particolarmente toccante in cui Dante, oltre all'incontro con due storici personaggi, dedica il suo aspro rimprovero a 'Fiorenza, poi che se' sì grande, che per mare e per terra batti l'ali, e per lo 'nferno tuo nome si spande!' (vv.1-3)'."
"Protagonisti di questi versi sono i consiglieri fraudolenti nascosti tra le fiamme - chiarisce in aggiunta la Rai -, tra i peccatori il poeta fiorentino incontrerà Ulisse e Diomede che nell'ottava bolgia scontano gli imbrogli orditi attraverso l'ingegno e un uso sapiente del linguaggio: 'Là dentro si martira Ulisse e Diomede, e così insieme a la vendetta vanno come a l'ira; e dentro da la lor fiamma si geme l'agguato del caval che fé la porta onde uscì de' Romani il gentil seme' (vv.55-60)."
"TuttoDante - si fa sapere al termine -, prodotto dalla Melampo Cinematografica e organizzato da Lucio Presta con la produzione esecutiva di Arcobaleno Tre, ha esordito nel lontano giugno 2006 nel teatro romano di Patrasso ed è stato ospitato a Firenze già nello stesso anno, accogliendo nei tredici giorni di programmazione più di cinquemila persone ogni sera, e ancora nel 2012 e nel 2013, ospitando oltre 180 mila spettatori che vanno ad aggiungersi al milione di uditori che hanno condiviso momenti emozionanti nel corso degli oltre 100 spettacoli ospitati in 50 città diverse. Nel mondo, centomila appassionati lo hanno apprezzato a Londra, Parigi, Zurigo, Lugano, Bruxelles, Monaco, Ginevra, Colonia, Francoforte, Madrid, Atene, Patrasso, Basilea, New York, San Francisco, Montreal, Boston, Toronto, Quebec City e Chicago."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: