le notizie che fanno testo, dal 2010

Robbie Williams: ho libido da centenario, così mi inietto testosterone

Robbie Williams voleva solo sembrare più giovane, e così due anni va da un medico per farsi prescrivere, nonostante sapesse delle pericolose controindicazioni, "l'ormone della crescita". Ma il dottore gli ha detto che il suo problema era il fatto di avere la libido di un centenario.

Tutto è partito quando Robbie Williams, ex Take That, decide di farsi prescrivere l'Hgh, "l'ormone della crescita, quello che gli uomini anziani prendono a Los Angeles per dimostrare 40 anni anziché 60" come racconta a "The Sun". Un ormone che, lo spiega Robbie Williams, fa venire il cancro, ma il cantante dice di aver "calcolato i rischi" e di essere pronto ad assumerlo. Il tutto per sembrare (non rimanere) più giovane. Dopo i dovuti esami, però, il medico spiega a Robbie Williams qual'era il suo vero problema, e cioè avere la "libido di un centenario". "Non hai bisogno di Hgh - gli avrebbe detto il medico di Hollywood - Hai il livello di testosterone di un uomo di cento anni". Robbie Williams avrebbe preso la notizia come una autentica "rivelazione". Anche se non si capisce bene di che cosa. Da quel momento, quindi, ha cominciato ad iniettarsi "il testosterone due volte alla settimana". Sono ormai due anni che Robbie Williams non salta una "seduta", anche e soprattutto per il bene della della moglie Ayda Field.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: