le notizie che fanno testo, dal 2010

Le fake news su Birmania, Ucraina, Venezuela e Yemen, a Terra!

'Terra!', il nuovo reportage in onda lunedì 16 ottobre su Rete4.

"Informazione, fake news e verità. Vecchia storia. A chi credere? Dietro molte notizie, spesso una doppia verità. Una versione dei fatti che tradisce, ideologie, bandiere, convenienze, interessi inconfessabili" rendono pubblico da Mediaset.
"Succede a casa nostra, ma anche quando sentiamo parlare di Birmania, di Venezuela, di Ucraina solo per fare alcuni esempi. - si sottolinea - 'Terra!' se ne occupa nella puntata in onda lunedì 16 ottobre, in seconda serata, su Retequattro."

"Il settimanale, firmato da Toni Capuozzo si sofferma su alcune storie che tradiscono i silenzi e le ipocrisie che spesso accompagnano la cronaca, il racconto dei fatti" prosegue l'azienda del gruppo Fininvest.
"Il settimanale parte dalla Birmania, il paese di Aung San Suu Kyi, donna esile, caparbia indomabile. Nobel per la Pace. Adesso tace, si dice, da ministro degli Esteri su una pulizia etnica in corso, quella dei Rohinga, o quella della minoranza musulmana perseguitata dai buddisti" continua il Biscione.

Si descrive di seguito: "Vero? Falso? Il programma prosegue con la storia di Andy Rocchelli, fotografo, ucciso nel 2014 mentre documentava il conflitto tra ucraini e separatisti russi."
"Chi è stato? Due le verità in campo. E infine il Venezuela con la repressione del presidente Maduro e lo strano silenzio che circonda i massacri di civili in Yemen" si rende noto in conclusione nel comunicato.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/10/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Le fake news su Birmania, Ucraina, Venezuela e Yemen, a Terra!
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI