le notizie che fanno testo, dal 2010

I rischi della medicina estetica senza regole: Report cult, 16 agosto Rai3

La puntata di 'Report cult' in onda martedì 16 agosto su Rai3.

"Rifarsi naso, bocca, labbra, asciugarsi addome e gambe, cancellare le rughe del viso e del collo, dimagrire: nel nostro Paese la medicina estetica, che per sua natura non è a carico del Servizio sanitario nazionale, è davvero sicura? A questo e altro prova a rispondere la puntata di 'Report cult' in onda martedì 16 agosto su Rai3 alle 23.35" rivelano in una nota dalla tv di Stato.
"Il reportage 'Belli da paura' di Giovanna Boursier indaga nel mondo degli studi e delle cliniche estetiche private, tra specializzazioni più o meno false, prodotti utilizzati di dubbia provenienza che finiscono poi per essere a volte ritirati dal mercato, donne rovinate per sempre, non solo dal punto di vista estetico, e medici colpevoli che continuano a esercitare" prosegue la Rai.

"I primi dubbi iniziano dalla formazione: per togliere le borse sotto gli occhi o gonfiare gli zigomi con i filler è sufficiente la laurea in medicina - viene reso noto infine -, e non serve nessuna altra specializzazione universitaria. I master e le scuole di specializzazione del settore esistono, ma non sono obbligatori. Dalle operazioni ai farmaci utilizzati: negli Stati Uniti, patria dei trattamenti estetici, sono autorizzati 24 tipi di filler; in Italia, secondo il Ministero della Salute se ne possono usare 123. Nella carenza generale di regole si possono anche iniettare materiali poco sicuri, magari tolti dal commercio, come il silicone liquido. Vietato da 20 anni, è stato utilizzato ben oltre l'introduzione del divieto. Nel reportage anche un approfondimento sulle cure dimagranti, dove i pazienti non vengono sottoposti a esami preventivi per assumere anoressizzanti, con conseguenti rischi cardiocircolatori e decessi, su cui stanno indagando alcune procure. E ancora, Giovanna Boursier ritorna sul caso del medico del Presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, indagato perché avrebbe fatto passare per funzionali, e quindi a carico della Regione, numerosi interventi estetici."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: