le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum costituzionale: Agcom pubblichi dati aggregati, chiede Brunetta

"Siamo ancora in attesa che l'Agcom risponda all'esposto nel quale abbiamo chiesto che, per garantire la reale osservanza della par condicio, vengano resi noti tutti i dati aggregati, divisi tra le ragioni del Sì e del No al referendum costituzionale, relativi alle presenze, in tutte le emittenti televisive, Rai, Mediaset, Sky e La7 degli esponenti politici, del mondo accademico e della cultura", diffonde in una nota Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera.

"Siamo ancora in attesa che l'Agcom risponda all'esposto nel quale abbiamo chiesto che - diffonde in una nota Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera -, per garantire la reale osservanza della par condicio, vengano resi noti tutti i dati aggregati, divisi tra le ragioni del Sì e del No al referendum costituzionale, relativi alle presenze, in tutte le emittenti televisive, Rai, Mediaset, Sky e La7 degli esponenti politici, del mondo accademico e della cultura."

"I cittadini italiani hanno il diritto ad essere informati in modo corretto e completo, ma ormai da alcuni mesi sta accadendo il contrario. - dichiara - Finora abbiamo assistito alla rappresentazione univoca delle ragioni esclusivamente favorevoli al Sì al referendum costituzionale del prossimo ottobre. A questo riguardo, la sovraesposizione mediatica del premier è indecente e inaccettabile: in ogni apparizione tv, ogni scusa è buona per Matteo Renzi per propagandare il Sì al referendum, ridotto ad esclusivo oggetto delle esternazioni mediatiche del premier."

"L'Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni ha pubblicato nei giorni scorsi dei dati disomogenei, insufficienti, relativi solo alla Rai, dai quali, comunque, emerge già la chiara discrepanza tra le ragioni del Sì, assolutamente prevalenti a livello mediatico, e le ragioni del No, quasi ridotte al silenzio. - chiarisce quindi il deputato - In Commissione di vigilanza Rai si svolgerà l'audizione del Presidente e dei componenti dell'Agcom ai quali chiederemo, ancora una volta, di pubblicare quanto prima i dati aggregati, divisi tra il Sì e il No, relativi a tutte le emittenti tv, per quanto riguarda gli spazi e i tempi dedicati al referendum confermativo delle riforme costituzionali del prossimo ottobre."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: