le notizie che fanno testo, dal 2010

No IMU Day è un imbroglio: Renzi ha aumentato tutte le altre tasse, dice Brunetta

"Siamo felici che il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, abbia confermato il suo No IMU Day per giovedì prossimo perché così avremo modo di spiegare anche noi ai cittadini perché con Renzi non solo è aumentata la pressione fiscale generale, ma sono aumentate anche le tipologie di imposte che gli italiani sono chiamati a pagare", fa sapere in un comunicato Renato Brunetta di FI.

"Siamo felici che il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, abbia confermato il suo No IMU Day per giovedì prossimo perché così avremo modo di spiegare anche noi ai cittadini perché con Renzi non solo è aumentata la pressione fiscale generale, ma sono aumentate anche le tipologie di imposte che gli italiani sono chiamati a pagare. - dichiara in una nota il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta - Da quando Renzi si è insediato a Palazzo Chigi, infatti abbiamo visto: il taglio delle detrazioni Irpef per chi ha redditi superiori a 55.000 euro; l'aumento dall'11% al 20% del prelievo sui Fondi pensione; l'aumento della tassazione del Fondo Tfr dall'11% al 17%; l'aumento del bollo auto; l'aumento della tassazione sui diritti di imbarco nel trasporto aeroportuale; l'aumento della tassazione sulle casse previdenziali dei professionisti dal 20% al 26%; l'introduzione della tassazione dei proventi corrisposti ai beneficiari di polizze vita; l'ampliamento della platea di aziende cui si applicano aliquote Irap straordinarie; l'aumento della tassazione sui Fondi pensione dall'11% al 20%; il rischio che aumenti l'IVA fino al 25,5% e che aumentino le accise su benzina, tabacchi e alcolici per effetto delle clausole di salvaguardia ad oggi solo rinviate, ma che sono già legge e, di fatto, pendono sulla testa degli italiani."
"Siamo felici che Renzi non si sottragga al confronto su una lunga serie di scommesse perse (si pensi al pagamento dei debiti della PA e del pellegrinaggio che non ha fatto a Monte Senario): avremo modo di sbugiardarlo numero per numero, voce per voce, tassa per tassa. Il lungo elenco di oggi è solo l'inizio. Chi è causa del suo mal pianga se stesso" conclude Brunetta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: