le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge di stabilità, Brunetta: UE ha concesso 17 miliardi di extra deficit? O Renzi mente?

"Era lo scorso lunedì che Renzi ha dichiarato, con mirabile sicumera, di avere già in tasca, in quanto concesso dalla Commissione europea, un extra deficit, in termini di flessibilità per la prossima Legge di stabilità, di 17 miliardi, pari a oltre un punto di Pil", spiega in un comunicato Renato Brunetta, parlamentare azzurro.

"Era lo scorso lunedì che Renzi ha dichiarato - riferisce Renato Brunetta in una nota -, con mirabile sicumera, di avere già in tasca, in quanto concesso dalla Commissione europea, un extra deficit, in termini di flessibilità per la prossima legge di stabilità, di 17 miliardi, pari a oltre un punto di PIL. Nessuno aveva replicato."
"Solo noi avevamo chiesto al presidente del Consiglio e al suo ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, di confermare o smentire tale affermazione, francamente surreale. Per tempi, quantità e modalità. Abbiamo incalzato il ministro. Silenzio di tomba. Oggi leggiamo un retroscena di 'Repubblica' che dice che il governo sta faticosamente negoziando con Bruxelles per avere qualche decimale di deficit in più. E, paradosso dei paradossi, a fronte di una informazione giornalistica a nostro parere corretta, Palazzo Chigi, coda di paglia, smentisce le trattative in corso" sottolinea ancora il deputato di Forza Italia.
"Delle due l'una: - continua poi - o il governo ha già ottenuto tutto e ha ragione Renzi (e a questo punto siamo noi a chiedere alla Commissione europea su quale base giuridica e tecnica questo sia avvenuto e quando, visto che i documenti contabili governativo-parlamentari dell'Italia sono ancora di là da venire); oppure non solo Bruxelles non ha concesso nulla a Renzi, smentendo dunque il presidente del Consiglio italiano, ma non ha intenzione di dare niente di più di quanto già concesso lo scorso anno."
"Qualunque sia la risposta - si precisa -, Renzi è in un mare di guai. Stretto fra le sue affermazioni false, al limite della manipolazione del mercato, e una trattativa con Bruxelles che, a detta della smentita di Palazzo Chigi, evidentemente appare ancora tutta in salita. Stando così le cose, chiediamo ufficialmente alla Commissione UE, nelle persone di Jyrki Katainen, Pierre Moscovici, Valdis Dombrovskis e dello stesso presidente Jean-Claude Juncker, di fare chiarezza."
"Ha la Commissione europea già concesso al presidente del Consiglio italiano 17 miliardi di extra deficit? Ha intenzione di concederglieli? O questi 17 miliardi sono solo frutto della fervida fantasia di Renzi e del suo governo? - domanda Brunetta - Non è pensabile che l'opinione pubblica, il Parlamento, i mercati, italiani ed europei, vengano così platealmente presi in giro. Se il ministro Padoan non risponde, risponda almeno la Commissione europea."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: