le notizie che fanno testo, dal 2010

Comitato per il No centrodestra a Bergamo contro riforma costituzionale

"A Bergamo, a Piazza Matteotti per una manifestazione, organizzata dal centrodestra unito e dal nostro Comitato per il No, contro la 'schiforma' Renzi-Boschi della Costituzione", scrive in una nota Renato Brunetta di FI.

"Domani pomeriggio (21 maggio, ndr) saremo a Bergamo - diffonde in un comunicato il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta -, a Piazza Matteotti a partire dalle 15.30, per una manifestazione, organizzata dal centrodestra unito e dal nostro Comitato per il No, contro la 'schiforma' Renzi-Boschi della Costituzione. Una maratona oratoria durante la quale esprimeremo tutte le nostre riserve, tutti i nostri dubbi, tutte le nostre enormi perplessità in merito a una revisione della Carta fondamentale fatta come peggio non si poteva: nel merito (abbiamo riassunto in 10 punti i motivi del nostro forte e deciso No) e nel metodo (una riforma approvata da una maggioranza illegittima supportata da senatori comprati politicamente e con forzature regolamentari al limite della eversione)".

"E allora domani a Bergamo ci sarà una tappa fondamentale della nostra campagna referendaria in vista della consultazione costituzionale di ottobre. - annuncia - Noi diciamo No a questa riforma. 1. No perché non si cambia la Costituzione con un colpo di mano di una finta maggioranza; 2. No perché quella italiana era la Costituzione di tutti; 3. No perché il referendum non potrà sanare né compensare un vizio di origine; 4. No perché la Costituzione deve unire e non dividere; 5. No perché il combinato disposto con la legge elettorale porta a un premierato assoluto; 6. No perché saltano pesi e contrappesi; 7. No perché il nuovo Senato è solo un pasticcio; 8. No perché non funziona il riparto di competenze Stato - Autonomie locali; 9. No perché si sostituisce il centralismo al pluralismo e alla sussidiarietà, e si crea inefficienza; 10. No perché non si valorizza il principio di responsabilità. Domani tutti in piazza a Bergamo, a ottobre tutti a votare a No per mandare a casa Matteo Renzi e ripristinare la democrazia nel nostro Paese."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: