le notizie che fanno testo, dal 2010

Brunetta: legge stabilità 2016 in deficit porterà a nuova recessione

"Questa è una legge di stabilità irresponsabile, fatta da irresponsabili. Hanno gonfiato i dati di crescita del PIL nominale e hanno sbagliato le previsioni del 100%. Con queste premesse la prossima primavera bisognerà fare una manovra correttiva", spiega in una nota il deputato di Forza Italia Renato Brunetta.

"Questa è una legge di stabilità irresponsabile, fatta da irresponsabili. Hanno gonfiato i dati di crescita del PIL nominale e hanno sbagliato le previsioni del 100%. Con queste premesse la prossima primavera bisognerà fare una manovra correttiva" avverte in una nota Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera.
"Non ci sarà crescita, non ci sarà sviluppo, solo deficit e debito, perché Matteo Renzi ha voluto, con questa legge di stabilità, comprarsi il consenso. - prosegue - Dai 500 euro ai diciottenni per i loro concerti rock alle riduzioni delle tasse finanziate in deficit. Questo è da folli, da irresponsabili. Non si tagliano le tasse in deficit, si tagliano le tasse tagliando prima la cattiva spesa pubblica, prima tagliando il debito, prima le cattive municipalizzate su cui si basa il potere del Pci-Pds-Ds-Pd. Questa legge di stabilità ci porterà nuovamente in una recessione per cui l'Italia faticherà a risollevarsi".
"Per questa ragione noi abbiamo proposto una contro legge di stabilità assieme a tutto il centrodestra, la presenteremo nei prossimi giorni, che parta proprio dai tagli alla cattiva spesa pubblica coi quali finanziare il taglio delle tasse, aumento delle pensioni minime, contratto della pubblica amministrazione, in particolar modo del comparto sicurezza, quoziente familiare, vale a dire meno tasse alle famiglie numerose" annuncia quindi il deputato forzista.
"Questa la nostra legge di stabilità, ivi compreso il recupero di tutti i fondi per il sud, quelli non spesi, il sud abbandonato da Renzi. - conclude Brunetta - Questa è la legge di stabilità del centrodestra, con cui noi vogliamo mandare a casa Renzi."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: