le notizie che fanno testo, dal 2010

Brunetta: Cdm notturno su banche vuoto di contenuti come sempre

"Quella dei Consigli dei ministri notturni sta diventando una cattiva abitudine. Lo ha fatto il 20 gennaio quando è stata approvata la copertina degli 11 decreti legislativi della riforma Madia, i cui testi sono stati pubblicati dopo quasi un mese, e lo ha fatto ieri con i provvedimenti relativi al settore bancario di cui, ancora una volta, è stata approvata solo la copertina e non si conoscono i testi", così in una nota Renato Brunetta da FI.

"Capiamo l'iperattivismo di Matteo Renzi, il voler stressare la sua giovane età, l'inizio della sua giornata presto la mattina e la fine tardi la sera, ma quella dei Consigli dei ministri notturni sta diventando una cattiva abitudine" osserva in una nota Renato Brunetta, ricordando: "Lo ha fatto il 20 gennaio quando è stata approvata la copertina degli 11 decreti legislativi della riforma Madia, i cui testi sono stati pubblicati dopo quasi un mese, e lo ha fatto ieri con i provvedimenti relativi al settore bancario di cui, ancora una volta, è stata approvata solo la copertina e non si conoscono i testi".
"Che ci sia una precisa volontà di Renzi di far passare queste norme a luci spente a mezzanotte, sperando che nessuno si accorga dei pasticci che fa? - si domanda il deputato di Forza Italia - Con particolare riferimento al Consiglio dei ministri di ieri, nulla ha fatto il governo per il ristoro degli azionisti e degli obbligazionisti subordinati truffati dagli amministratori delle quattro banche interessate dal famoso decreto di domenica 22 novembre 2015, nonostante l'impegno, ancorché non sufficiente, preso con la legge di stabilità e già da due mesi dato per fatto".
"E poi ci chiediamo, - prosegue il capogruppo forzista alla Camera - come è stato 'recepito nella legislazione l'accordo raggiunto con la Commissione europea sullo schema di garanzia per agevolare le banche nello smobilizzo dei crediti in sofferenza'? Quali sono i termini di quell'accordo? Anche in questo caso, a distanza di oltre due settimane, era il 26 gennaio, dall'incontro a Bruxelles tra il ministro Pier Carlo Padoan e la commissaria europea Vestager, nulla è dato sapere".
"In piena tempesta sui mercati, il governo italiano è incapace di dare una risposta seria e credibile alla crisi finanziaria, convocando Consigli dei ministri volutamente notturni e colpevolmente vuoti di contenuti e di provvedimenti: governo Renzi nel caos" denuncia infine Brunetta.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: