le notizie che fanno testo, dal 2010

Brexit, Brunetta a Renzi: popoli si esprimono, parlamenti tacciono

"Si è persa l'opportunità di valorizzare l'unica cosa che rimane in un momento drammatico come quello che viviamo: la sovranità popolare espressa dal Parlamento", riferisce Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera, replicando in Aula a Matteo Renzi sulla Brexit.

"Presidente Matteo Renzi, ho avuto modo di ascoltarla anche nella sua relazione al Senato e mi son permesso di sintetizzare sei punti" replica in Aula al presidente del Consiglio Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera.

"Lei ha detto - riassume in una nota - 'è accaduto qualcosa di enorme', sono d'accordo con lei, signor Presidente del Consiglio, è accaduto qualcosa di enorme. Ha anche detto 'Ex malo bonum', trarre da una situazione negativa un elemento di positività. 'L'Europa è casa nostra', vero. 'Manca la consapevolezza della gravità della situazione', vero, visti i commenti che si sono avuti nel nostro Paese e anche nel suo partito dopo il referendum britannico. Poi ha detto anche 'Fare presto' e 'nuova partenza, questa è una grande occasione'. Vede mai come in questo momento, oggi sono stato d'accordo con lei, concordo con tutti e sei questi punti ma proprio per questo dico che quella di oggi in quest'aula e nell'aula del Senato è un'occasione persa."

"Si è persa, - specifica Brunetta - nonostante lo scambio breve di questa mattina, l'opportunità di valorizzare l'unica cosa che rimane in un momento drammatico come quello che viviamo: la sovranità popolare espressa dal Parlamento. Non è con cinque minuti, i suoi dieci autoridotti, che si risponde al momento drammatico che viviamo. Lo so che non è solo volontà sua la ristrettezza dei tempi, però è il segno dei tempi, i popoli si esprimono e i Parlamenti tacciono."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: