le notizie che fanno testo, dal 2010

Banda larga: non c'è piano industriale coerente, dice Brunetta

"In merito all'agenda digitale e alla banda larga ennesimo annuncio del governo (a più di un anno di distanza da una precedente e identica promessa) su un tema di grande interesse per il Paese ma sul quale è altrettanto evidente l'incapacità dell'esecutivo e del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, di proporre un piano industriale coerente", rivela in un comunicato Renato Brunetta di FI.

"In merito all'agenda digitale e alla banda larga ennesimo annuncio del governo (a più di un anno di distanza da una precedente e identica promessa) su un tema di grande interesse per il Paese ma sul quale è altrettanto evidente l'incapacità dell'esecutivo e del Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, - denuncia in un comunicato il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta - di proporre non solo un piano industriale coerente, condiviso e sostenibile ma soprattutto una visione delle cose da fare e del modo di farle. Ma anche di una dolorosa presa d'atto che anche quella parte di sistema industriale italiano che vive principalmente di 'risorse e relazioni pubbliche' (da Poste a Telecom, da Enel a Cassa Depositi) non è in grado di elaborare una visione sistemica del Paese e per la quale l'infrastruttura di rete di nuova generazione non è e non può essere l'obiettivo ma è uno dei pilastri sui quali costruire un nuovo ciclo di sviluppo. Quasi sono da rimpiangere le partecipazioni statali. Solita annuncite di Renzi, solita promessa di un governo inadeguato che invece di agire concretamente lancia solo proclami."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: