le notizie che fanno testo, dal 2010

Banche aspettano bad bank non GACS, dice Brunetta

"Le banche non fanno credito, ma il governo è in fase mistica. Meno slides, meno roadshow e più serietà: è questo il riscontro degli investitori italiani e stranieri riuniti a Milano per una due giorni di dibattiti da Mediobanca, non certo una banca ostile a Renzi", riporta in un comunicato Renato Brunetta di FI.

"Le banche non fanno credito - denuncia in un comunicato Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera -, ma il governo è in fase mistica. Meno slides, meno roadshow e più serietà: è questo il riscontro degli investitori italiani e stranieri riuniti a Milano per una due giorni di dibattiti da Mediobanca, non certo una banca ostile a Matteo Renzi. Fabrizio Pagani, il capo segreteria di Pier Carlo Padoan, ha provato a snocciolare il solito rosario di imprese del governo, salvo poi scivolare sulla prima vera domanda del pubblico. A un investitore che gli chiedeva che fine avesse fatto il regolamento attuativo del GACS, lo schema di garanzia sulle sofferenze bancarie cartolarizzate, ha risposto che 'c'è già tutto'."
L'esponente azzurro sottolinea infine: "Forse non sa, Pagani, che a Londra dopo le promesse di Renzi si aspettavano una bad bank. Al suo posto hanno avuto GACS, e ancora manca il regolamento attuativo. Non solo a Londra: anche a Bari, dove la Banca Popolare di Bari ancora non riesce a disfarsi delle sofferenze per via dei ritardi governativi. Dopotutto, di che stupirsi: Palazzo Chigi preferisce creare banche regionali 'pacioccando' con le BCC pur di riavere un surrogato del Monte Paschi che pensare ai veri problemi del credito."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: