le notizie che fanno testo, dal 2010

Def 2016 non toglie Italia dal baratro, avverte Ceroni (Forza Italia)

"Il quadro economico-finanziario che emerge leggendo il Def presentato dal governo Renzi è tra i più cupi e drammatici della nostra storia repubblicana. Il debito pubblico in crescita inarrestabile, la previsione di crescita del Pil all'1,2% è inferiore alle attese e comunque appare non raggiungibile secondo numerosi osservatori indipendenti", scrive in un comunicato il senatore di FI Remigio Ceroni.

"Il quadro economico-finanziario che emerge leggendo il Def presentato dal governo Renzi è tra i più cupi e drammatici della nostra storia repubblicana. Il debito pubblico in crescita inarrestabile - osserva in una nota Remigio Ceroni, rappresentante di Forza Italia -, la previsione di crescita del PIL all'1,2% è inferiore alle attese e comunque appare non raggiungibile secondo numerosi osservatori indipendenti. Il pareggio di bilancio è stato ancora una volta posticipato, stavolta al 2019, la pressione fiscale raggiungerà nel 2016 il 43,5% invariata rispetto al 2015, l'occupazione in Italia è al 60,5%. Riusciamo a far meglio in Europa solo della Grecia, mentre l'occupazione giovanile è al 48,5% contro il 53,7% in Europa. Dati tutti pessimi e fuori controllo. Ma non finisce qui".
Il senatore azzurro infatti sottolinea: "In Italia si muore più che in altri Paesi europei, i decessi sono aumentati dell'11% e se si andrà avanti di questo passo i morti cresceranno fino a 166 mila unità, livello mai raggiunto dal 1945. Eppure, nel 2015, in Italia non c'è stata una catastrofe nucleare e nemmeno un devastante terremoto: l'unica spiegazione di tanti morti risiede nella crisi economica, nella circostanza che migliaia di italiani per mancanza di risorse devono rinunciare a curarsi, del peggioramento del loro livello di alimentazione, del fatto che moltissimi dormono per strada. In una parola, - conclude - l'aumento della mortalità è l'effetto drammatico dell'aumento della povertà".
Il parlamentare riflette infine: "A questa situazione disastrosa il governo contrappone un Def senza ambizione, che non propone una ricetta adeguata. Non bastano più gli annunci irrealistici che servono solo a ingannare la gente. Noi siamo stufi e stanchi e chiediamo un' inversione di rotta che tolga il Paese dal baratro."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: