le notizie che fanno testo, dal 2010

Banca Marche: governo poteva evitare trattamento di Banca Etruria, dice Ceroni (Fi)

Il caso di Banca Marche.

"Alla luce della vicenda del Monte dei Paschi è ancor più chiaro e evidente che a Banca Marche poteva essere evitato lo stesso trattamento che il governo ha riservato in particolare a Banca Etruria - riferisce in un comunicato Remigio Ceroni, senatore di Forza Italia -, istituto questo con una situazione contabile e finanziaria davvero pessima."
"A pensar male si fa peccato ma si indovina: c'è da presumere che il governo doveva tirare dentro i suoi provvedimenti su Banca Etruria anche altri Istituti per dare meno nell'occhio - aggiunge quindi il parlamentare forzista -, visto che poi sono emerse responsabilità di parenti di un importante ministro che sedeva al vertice della banca toscana."

Chiarisce infine: "Come possono passare, inoltre, inosservate le differenze di valutazione stabilite da Banca d'Italia rispetto alla valorizzazione dei crediti in sofferenza di Mps e di quelli di Banca Marche? Questo ed altri sono interrogativi, su cui urgono risposte convincenti. A gran voce torniamo quindi a chiedere l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta per far piena luce su quanto è accaduto in questa torbidissima vicenda. I risparmiatori truffati, turlupinati e offesi hanno diritto di sapere come sono realmente andate le cose, non bastano solo i rimborsi forfettari che fra l'altro non arrivano, serve piena giustizia risalendo senza riguardo per alcuno alle responsabilità diffuse di più organi e soggetti. Noi non ci fermiamo e chiediamo ai presidenti di Camera e Senato di provvedere a calendarizzare l'istituzione della Commissione d'inchiesta che abbiamo richiesto già da dicembre scorso."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: