le notizie che fanno testo, dal 2010

Yeti è un orso. Messner: ma scienza non sa come è nata la leggenda

Un genetista di Oxford dimostra scientificamente che lo Yeti è un orso ma "non hanno capito come è nata la leggenda", come sottolinea arrabbiato Reinhold Messner, che ricorda: "Sono stato io infatti a scrivere che la leggenda dello Yeti è basata su un orso" ma "la genetica e la biologia non rispondono al fatto che lo Yeti è una leggenda basata su un orso".

Lo Yeti esiste veramente? Per Bryan Sykes, professore di genetica dell'Università di Oxford, lo Yeti sarebbe un animale a metà tra orso polare e orso bruno. Il genetista di Oxford sarebbe arrivato a tale conclusione analizzando il DNA dei peli di due animali sconosciuti, trovati sull'Himalaya, e confrontandolo con un database di genomi animali. Ad illuminare Bryan Sykes sembrano essere state però le teorie sull'origine dello Yeti scritte dall'alpinista Reinhold Messner, che nel 1999 pubblica per Feltrinelli "Yeti. Leggenda e verità". Nonostante questo Messner non è affatto contento della risonanza che ha avuto lo studio condotto dai ricercatori di Oxford, e non solo perché l'alpinista lo dice "da 50 anni che lo Yeti è un orso" mentre "tutti ridevano". Per Reinhold Messner la questione è molto più profonda, come cerca di spiegare ad Jean Paul Bellotto di Repubblica.Tv. Nel corso dell'intervista, Messner sottolinea infatti che questi ricercatori di Oxford, pur scoprendo scientificamente che lo Yeti è un orso, "non hanno capito come è nata la leggenda", e cioè la cosa più importante. "E' questo che mi fa rabbia, che questi signori spendono milioni di dollari per fare questi studi ma non capiscono niente, perché non si trova la risposta sullo Yeti con la genetica o la biologia ma studiando la gente locale e le loro leggende - spiega infatti Messner - Sono stato io infatti a scrivere che la leggenda dello Yeti è basata su un orso, approfondendo però le conoscenze tra orso e leggenda per 10 anni, mentre adesso questi signori si fanno importanti per niente". Reinhold Messner cerca quindi di far comprendere che "la genetica e la biologia non rispondono al fatto che lo Yeti è una leggenda basata su un orso" e questo perché "solo attraverso lo studio non si riesce a far capire alla gente normale che la leggenda dello Yeti è basata su un orso". Messner ricorda: "Io ho pubblicato il mio libro nel 1999 e tutto il mondo rideva e diceva che era impossibile che fosse l'orso alla base della leggenda. La gente normale voleva il neanderthal o una scimmia alla base dello Yeti, mentre io avevo dimostrato, con dei semplici mezzi, che invece la leggenda dello Yeti era basata su un orso. - e rivela - Io ho a casa due di questi orsi, una testa ed un piccolo, morti nel 1936, che si possono vedere al Messner Mountain Museum". Messner però precisa: "Io non ho mai visto lo Yeti perché è una figura leggendaria, basata su un orso. Io invece ho visto questi orsi una decina di volte, e non lo Yeti perché - chiarisce ancora - una leggenda non si può vedere, vive solo nella testa delle persone". Il grande himalaista quindi conclude: "Gli scienziati sono vigliacchi e non hanno il coraggio di dire la realtà, mentre a me interessa la realtà".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: