le notizie che fanno testo, dal 2010

Real e Barca devastanti. "Triplete" per Ronaldo e Messi

Blancos e dei blaugrana "distruggono" rispettivamente il Rayo Vallecano e l'Atletico Madrid con punteggi quasi "tennistici". Il 6 a 2 del Bernabeu è impreziosito dalla tripletta di Ronaldo, mentre il 5 a 0 del Camp Nou da quella di Messi.

Attacchi stratosferici. Real Madrid e Barcellona regalano spettacolo nella Liga spagnola, travolgendo gli avversari inermi di fronte a tanta superiorità. Gli uomini di Mourinho vincono con un "tennistico" 6 a 2 nel derby di Madrid con il Rayo Vallecano, davanti ai 72mila del Bernabeu. Per circa 40' Michu fa sognare il Rayo che era in vantaggio, poi si scatenano Cristiano Ronaldo e compagni. Oltra alla "triplete" del portoghese, segnano Higuain, Benzema e il giovanissimo difensore Varane, (18 anni e 152 giorni) che risulta essere il più giovane calciatore straniero ad aver segnato nella Liga con i "Blancos". Se condiamo il tutto con la buona prestazione di Kakà nella posizione solitamente occupata dal tedesco Ozil, allora si può dire che lo "Special One" riuscirà per un po' ad allontanare le polemiche sorte nei suoi confronti in questi giorni. Spostandosi al Camp Nou il Barcellona di Guardiola imita i rivali, anzi, fa meglio. Il 5 a 0 rifilato all'Atletico Madrid è frutto di un'altra tripletta, quella di Lionel Messi, che risponde a quella di Ronaldo. Tutto avvenuto nella ripresa, dopo il gol di Villa al 10' del primo tempo e allo sfortunato autogol di Miranda al 16'. Real e Barca rimangono quindi a distanza di un punto, con i blaugrana a guidare. Tra le altre partite da segnalare la vittoria del Siviglia sul Valencia grazie al gol di Kanoutè e il pareggio tra l'Atheltic Bilbao e il Villarreal che segna con Nilmar ma perde il nazionale italiano Giuseppe Rossi per infortunio. Dopo i primi quattro anticipi si registra la scalata in classifica di Barça e Siviglia che si portano a un punto dal Betis capolista, mentre il Real resta a due lunghezze.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: