le notizie che fanno testo, dal 2010

Liga, Real fa poker: è suo il derby di Madrid. Barca ko a Getafe

Grazie al 4 a 1 rifilato ai "cugini" dell'Atletico Madrid, la squadra di José Mourinho conquista l'undicesima vittoria in Liga e consolida il primato in classifica. Dopo il gol iniziale di Adrian, a chiudere i conti ci pensano il solito Cristiano Ronaldo (doppietta e 16esimo gol in campionato), Di Maria e Higuain.

Si avvicina il "Clasico" e il Real Madrid lancia chiari segnali ai "fenomeni" del Barcellona. La squadra di José Mourinho ha rifilato quattro gol all'Atletico nel derby di Madrid che valgono un ulteriore allungo in classifica alla luce della sconfitta per 1 a 0 dei blaugrana ieri sera in casa del Getafe. Il Real ora conduce a quota 34 punti, 6 in più rispetto agli uomini di Guardiola e 7 sopra al Valencia (ieri vincente per 2 a 1 in casa del Rayo Vallecano). Per i "blancos" la partita si mette in salita grazie al gol dell'Atletico con Adrian, bravo a chiudere il destro in diagonale al 15'. Ma il vantaggio dura poco, visto che 5' minuti dopo Di Maria si "inventa" un passaggio per Benzema che viene atterrato in area da Courtois. L'arbitro decide di assegnare il rigore al Real Madrid (trasformato da Cristiano Ronaldo) e di espellere il portiere belga. Sull'1 a 1 si registra la reazione dell'Atletico che però ha il merito di conquistarsi solo tanti cartellini gialli nell'intento di fermare il palleggio sopraffino madridista. A pochi minuti dal termine della prima frazione Benzema si procura due occasioni, ma viene fermato prima da Dominguez e poi dal portiere Asenjo. Nel secondo tempo si fa sentire la stanchezza dei giocatori dell'Atletico, costretti a giocare in 10 uomini dal 20' del primo tempo, così al 49' il Real fa sua la partita. Ronaldo fa impazzire Godin sulla sinistra, Asenjo sbaglia l'uscita e per Angel Di Maria diventa facile insaccare alle spalle del portiere. Il 2 a 1 regala tranquillità alle Merengues che al 65' trovano il terzo gol con con Gonzalo Higuain, entrato in campo solo 4' prima. Il 4 a 1 finale porta di nuovo il nome di Cristiano Ronaldo che all'81' trasforma il secondo rigore concesso per fallo di Godin (espulso). Il campione portoghese porta così a 16 il suo bottino personale in Liga (ottenuto in sole 13 partite giocate) lanciando la sfida a Lionel Messi in attesa del "Clasico" del 10 dicembre.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: