le notizie che fanno testo, dal 2010

Copa del Rey, al Bernabeu è ancora Barca: 2-1 al Real di Mourinho

Il Barcellona si conferma "bestia nera" di José Mourinho e del suo Real Madrid. Al Bernabeu, nella gara di andata dei quarti di finale di Copa del Rey, gli uomini di Guardiola vincono il "Clasico" con un 2-1 in rimonta grazie alle reti di Puyol e Abidal che rispondono al gol iniziale di Cristiano Ronaldo.

Per il Real Madrid la "maledizione" blaugrana continua. Nel primo "Clasico" dell'anno, valevole per la gara d'andata dei quarti di finale di Copa del Rey, è il Barcellona a sorridere, così come ha fatto circa un mese fa nella Liga. Il 2-1 in rimonta al Bernabeu è merito delle reti di Puyol e Abidal che rispondono al gol iniziale di Cristiano Ronaldo. La formazione di Pep Guardiola continua così a far vedere i fantasmi a José Mourinho che, da quando è tecnico delle merengues, ha vinto una sola volta su 9 "Clasicos" disputati. Il tecnico portoghese potrà però rifarsi già il 25 gennaio quando la sua squadra sarà ospitata al Camp Nou per la gara di ritorno. Intanto da parte madridista qualcosa di buono si è visto. A cominciare dall'approccio iniziale alla gara, con Cristiano Ronaldo che trova il vantaggio dopo soli 11' grazie a un contropiede lanciato da Benzema ma soprattutto grazie al portiere blaugrana Pinto che non sembra esente da colpe sul sinistro rasoterra del portoghese. L'1-0 del Real sembra stordire il Barca che però quando ha la possibilità mette davvero paura. Al 15' Fabregas cerca il taglio di Sanchez che, servito in area con uno splendido lancio dello spagnolo, colpisce di testa ma la palla si stampa sul palo e il Real si salva. Al 24' è ancora Fabregas a imbeccare Messi che calcia sul primo palo ma Casillas è attento e mette in corner. L'ultima occasione del primo tempo capita sui piedi di Iniesta al termine di una splendida azione "stile Barca". Il centrocampista spagnolo però controlla male e tira peggio così si va negli spogliatoi con i padroni di casa ancora in vantaggio. Nella ripresa però il risultato cambia dopo appena 3', quando Xavi calcia un corner teso sul quale capitan Puyol si butta di testa e riporta il Barcellona sull'1-1. Il sorpasso potrebbe arrivare pochi minuti dopo, ma il palo nega la gioia del gol a Iniesta dopo una bella azione con Fabregas. La stessa coda accade dalla parte opposta quando il legno della porta difesa da Pinto evita che il colpo di testa di Benzema si tramuti in gol. Mourinho cerca di portare ancora più pressione inserendo Ozil per Diarra e Calejon per Higuain. Ma al 77' è il Barcellona a passare grazie a un invenzione, manco a dirlo, di Lionel Messi. Il tre volte Pallone d'Oro "scodella" un pallone dolcissimo in area per Abidal che, dopo aver stoppato di petto, supera Casillas con un sinistro rasoterra. Il terzino francese "impazzisce" di gioia così come i suoi compagni che lo abbracciano e lo portano in trionfo. Trionfo che arriva per il Barcellona nonostante gli ultimi assalti del Real Madrid nel finale. La formazione di Guardiola porta così a casa un altro successo nello speciale "derby spagnolo" mentre gli uomini di Mourinho sanno che contro un Barcellona così non sarà affatto semplice ribaltare il risultato nella gara di ritorno.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: