le notizie che fanno testo, dal 2010

Sicurezza alimentare Rasff: eccesso cadmio in pesce rombo dalla Spagna

il sistema di allerta rapido comunitario per alimenti e mangimi (Rasff) ha diffuso 14 notifiche riguardanti l'Italia. L'elenco si apre con una segnalazione di allarme per eccesso di cadmio in un lotto di pesce rombo chiodato (Psetta maxima) proveniente dalla Spagna.

Durante la scorsa settimana il sistema di allerta rapido comunitario per alimenti e mangimi (Rasff) ha diffuso 70 segnalazioni. Come riporta la Coldiretti, l'elenco italiano comprende 14 notifiche e si apre con una segnalazione di allarme per eccesso di cadmio in un lotto di pesce rombo chiodato (Psetta maxima) proveniente dalla Spagna. Sono invece sette i respingimenti alla frontiera effettuati dalle autorità italiane nel corso della scorsa settimana, che comprendono: barili di plastica destinati al contatto con gli alimenti provenienti dal Marocco privi di dichiarazione di conformità, fagioli bianchi dall'Etiopia contenenti tracce di insetticida (malathion) non autorizzato in Italia, olive in salamoia egiziane contenenti residui di insetticida (clorpirifos-metile) in misura superiore agli LMR consentiti, riso basmati dal Pakistan contenente tracce di fungicida (carbendazim) vietato in Italia, contaminazione chimica con formolo (formaldeide in soluzione acquosa) rilevata in un set di piatti da cucina e migrazione di metalli (cromo, nichel e manganese) in oliere con tappo in sughero provenienti dalla Cina, semi di sesamo indiani contaminati da Salmonella spp. Sei sono infine le notifiche di informazione che non implicano un intervento urgente, quali: Listeria monocytogenes in un lotto di salmone affumicato surgelato in fette proveniente dal Regno Unito attraverso la Danimarca e in tartare di salmone in arrivo dalla Spagna, migrazione di cromo e livello di migrazione troppo elevato per set di coltelli da carne cinesi, Salmonella newport in kebab surgelato dalla Germania, sostanza pesticida non autorizzata (carbofuran) in agrumi (lime) provenienti dal Brasile e mercurio in pesce spada in arrivo dalla Grecia. Ma anche alcuni prodotti italiani, esportati all'estero, sono stati oggetto di segnalazioni da parte del sistema di allerta rapido sulla sicurezza alimentare. Sempre la Coldiretti informa infatti che c'è stata allerta delle autorità slovene che segnala la presenza di glutine non dichiarata in etichetta in un lotto di farina di mais, mentre in Austria viene segnalato un eccesso di piombo in salame di capriolo.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: