le notizie che fanno testo, dal 2010

La vita della sterna e dei caribù nell'Artico selvaggio

Nuova serie 'Artico selvaggio', in onda da domenica 12 febbraio su Rai5.

"Uno sguardo unico sulla vita degli animali che ogni giorno cercano di sopravvivere a due tra i più difficili paesaggi dell'Artico: la Tundra artica e l'Islanda. È la nuova serie 'Artico selvaggio' che Rai Cultura propone in due puntate a partire da domenica 12 febbraio alle 21.15 su Rai5" viene esposto in una nota dalla tv di Stato.

"Attraverso immagini girate nel corso di un anno, ogni episodio descrive la vita animale in questi luoghi e svela la bellezza naturale dei loro paesaggi, seguendo lo scorrere delle stagioni. Al centro del primo episodio è la Tundra. Copre un quinto della superficie terrestre, ed è uno dei luoghi più freddi e aridi del pianeta. Qui temperature sotto lo zero e venti gelidi sfidano anche le più resistenti delle creature" prosegue la Rai.

Si chiarisce quindi: "Eppure il delicato equilibrio delle stagioni permette alla vita di prosperare anche in questo ambiente estremo: la breve estate artica scioglie lo strato superficiale del permafrost innescando un'esplosione di vita che attira animali anche da lontano, tra cui si distingue un particolare visitatore: la sterna artica."

Si conclude: "Seguendo l'epica migrazione di 500mila caribù, l'episodio intraprende un lungo viaggio dal margine settentrionale della Taiga fino alle vaste pianure senza alberi della Tundra. Per molti animali, questo cammino non è privo di pericolo e per alcuni può anche rappresentare l'ultimo viaggio."

© riproduzione riservata | online: | update: 11/02/2017

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
La vita della sterna e dei caribù nell'Artico selvaggio
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI