le notizie che fanno testo, dal 2010

I gusti che non cambiano mai: A "Lo stato dell'arte", 14 aprile Rai5

"Sul fatto che certi gusti cambino siamo tutti d'accordo. Ma esistono gusti che non cambiano? A 'Lo stato dell'arte', il programma di Rai Cultura in onda giovedì 14 aprile alle 23.15 su Rai5, Maurizio Ferraris ne parla con Emanuele Arielli, docente di psicologia generale all'Università Iuav di Venezia e autore di 'Farsi piacere", espone in una nota la tv pubblica.

"Sul fatto che certi gusti cambino siamo tutti d'accordo. Ma esistono gusti che non cambiano? Questi atteggiamenti costituirebbero il nocciolo duro dei gusti di una persona e quindi la sua identità? Si può - si rende noto dalla tv di Stato -, inoltre, 'decidere' di cambiare i propri gusti? In che misura e come? A 'Lo stato dell'arte', il programma di Rai Cultura in onda giovedì 14 aprile alle 23.15 su Rai5, Maurizio Ferraris ne parla con Emanuele Arielli, docente di psicologia generale all'Università Iuav di Venezia e autore di 'Farsi piacere. La costruzione del gusto', e con Paolo Legrenzi, professore emerito di psicologia all'Università Ca' Foscari di Venezia."
"Secondo Emanuele Arielli, anche i nostri gusti più profondi possono essere oggetto di modificazione, almeno in linea di principio. - rivela infine la Rai - Voler modificare le proprie preferenze inoltre non è sempre alienante, perché esse sono prodotto di fattori che comunque non controlliamo, e quindi non devono essere considerate tratti della propria identità. Una persona autonoma può dunque cercare di distaccarsi dai suoi gusti, può usare la manipolazione per aggirare se stessa. Il valore dell'autenticità non va assolutizzato. Paolo Legrenzi, invece, distingue tra preferenze a breve termine - transitorie e superficiali - e quelle a lungo termine - durature e stabili- tra gusti che sono davvero nostri e gusti che sono nostri in relazione agli altri. Gli atteggiamenti profondi, quelli che determinano il comportamento di una persona, non sono modificabili e su di essi non è possibile intervenire. E importante che una persona impari a chiarire e distinguere le sue preferenze più autentiche da quelle non autentiche."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: