le notizie che fanno testo, dal 2010

Piersanti Mattarella: speciale la Grande Storia, 21 marzo Rai3

"In occasione della XXI Giornata Nazionale della Memoria e dell'Impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, 'la Grande Storia' di Rai3, in onda il 21 marzo alle 15.10 su Rai3, dedica uno speciale di 50 minuti alla figura e alla vicenda umana e politica del presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella", riferisce in un comunicato la tv di Stato.

"In occasione della XXI Giornata Nazionale della Memoria e dell'Impegno, in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, 'la Grande Storia' di Rai3, in onda il 21 marzo alle 15.10 su Rai3, dedica uno speciale di 50 minuti alla figura e alla vicenda umana e politica del presidente della Regione siciliana Piersanti Mattarella, l'uomo che voleva tagliare alla radice i rapporti tra mafia e amministrazione in Sicilia. - viene diffuso in una nota della tv di Stato - Il 6 gennaio del 1980 Mattarella, allievo di Aldo Moro, fu trucidato a Palermo di fronte alla famiglia da un killer rimasto senza nome."
"Il documentario - nel quale per la prima volta i più stretti congiunti rievocano in televisione quei drammatici momenti - ricostruisce la formazione religiosa, l'impegno politico e l'attività amministrativa di Piersanti; indaga sulle possibili cause della sua morte e ripercorre l'accidentato cammino processuale che portò alla condanna all'ergastolo dell'intera cupola di Cosa Nostra, senza però riuscire a fare luce pienamente sui misteri e sulla dinamica di questo gravissimo delitto politico che sconvolse la Sicilia e l'Italia intera" prosegue la Rai.
"Nello speciale la figura di Mattarella rivive attraverso numerose e significative testimonianze: la moglie Irma - si puntualizza infine -, i figli Maria e Bernardo, il fratello Sergio (attuale Presidente della Repubblica, ndr); i collaboratori Leoluca Orlando e Salvatore Butera; il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, che da giovane procuratore fu il primo a indagare sul delitto, e il presidente della Commissione parlamentare antimafia Giuseppe Pisanu, all'epoca capo della segreteria politica di Zaccagnini e amico personale di Piersanti; l'avvocato di parte civile Francesco Crescimanno."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: