le notizie che fanno testo, dal 2010

Festa della Repubblica, 70 anni dopo: a La Grande Storia, 27 maggio Rai3

"Venerdì 27 maggio alle 21.05 su Rai3 l'appuntamento è con il ciclo 'La Grande Storia'. Uno dei momenti più importanti della storia d'Italia: il 2 giugno 1946. Si ripercorreranno i mesi e i giorni precedenti e quelli immediatamente successivi al voto, e si sveleranno tanti retroscena", espone in una nota la tv pubblica di Stato.

"Venerdì 27 maggio alle 21.05 su Rai3 l'appuntamento è con il ciclo 'La Grande Storia'. Uno dei momenti più importanti della storia d'Italia: il 2 giugno 1946. Si ripercorreranno i mesi e i giorni precedenti e quelli immediatamente successivi al voto - informano in un comunicato dalla tv di Stato -, attraverso immagini ritrovate in archivi di tutto il mondo, si andrà in luoghi poco conosciuti ma fortemente simbolici e si sveleranno tanti retroscena."
Dalla Rai viene osservato inoltre: "Si andrà alla scoperta di un paese in ginocchio ma allo stesso tempo determinato a risorgere. Sarà raccontatai la storia ufficiale ma anche tanti episodi poco conosciuti. Si ascolteranno le voci dei protagonisti e dei testimoni. Un giorno, un voto, una festa. Una festa a cui prese parte a pieno titolo, per la prima volta in una consultazione nazionale, anche l'altra parte del cielo: le donne. Una festa che però si portò dietro anche un lungo strascico. Polemiche, contestazioni, ricorsi e un dubbio…ci furono dei brogli? la Repubblica ha vinto veramente? Domande a cui la Storia ha dato una risposta univoca ma che sono continuate a risuonare forti nell'opinione comune."
"Oltre alla partecipazione di Paolo Mieli che commenterà gli snodi di questa storia complessa, un inviato della storia, Fabio Toncelli, ci porterà a conoscere luoghi che abbiamo sempre sentito ma mai visto: il bunker di villa Savoia, ultima residenza di Vittorio Emanuele III prima di lasciare Roma dopo l'annuncio dell'Armistizio con gli alleati, una decisione che peserà al momento della scelta tra Monarchia e Repubblica" si prosegue.
"Villa Rosebery dove viene sottoscritto l'atto di abdicazione del Re. Il Teatro alla Scala di Milano, riaperto l'11 maggio del 1946 dopo la distruzione provocata dai bombardamenti, con un concerto diretto da Arturo Toscanini, vero momento simbolico della rinascita di una nazione. Ci parlerà di questo concerto, della sua simbolica importanza, della figura del Toscanini, il Maestro Riccardo Muti in un'esclusiva intervista rilasciata a La Grande Storia" si descrive in conclusione.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: