le notizie che fanno testo, dal 2010

Family Day e unioni civili: le storie della piazza a Tv Talk, 30 gennaio

"Bandiere arcobaleno 'contro' Family Day: manifestazioni per unioni civili e diritti degli omosessuali, e quelle in difesa della famiglia tradizionale scavano un solco profondo tra due visioni del mondo che vivono nelle piazze, ma sembrano specchiarsi quasi esclusivamente nella politica. Sono al centro di 'Tv Talk' in onda sabato 30 gennaio alle 15.00 su Rai3", infomano in un comunicato dalla Rai.

"Bandiere arcobaleno 'contro' Family Day: manifestazioni per unioni civili e diritti degli omosessuali, e quelle in difesa della famiglia tradizionale scavano un solco profondo tra due visioni del mondo che vivono nelle piazze, ma sembrano specchiarsi quasi esclusivamente nella politica. Al di là dei 'palazzi', però, quali sono le storie vere di chi si batte per l'una o l'altra visione? E la tv è in grado di rappresentarle? Domande che - alla vigilia di importanti decisioni del Parlamento sulla famiglia - sono al centro di 'Tv Talk', il programma di Rai Cultura condotto da Massimo Bernardini con Sebastiano Pucciarelli, in onda sabato 30 gennaio alle 15.00 su Rai3" riferisce con un comunicato la tv pubblica.
"A discuterne, il critico tv di Avvenire, Andrea Fagioli, Riccardo Iacona, Lella Costa e, in collegamento da Parigi, Antonio Di Bella che analizza come la Francia abbia vissuto la decisione di ammettere i matrimoni gay. Ospite e 'testimone', inoltre, Francesca Vecchioni, da sempre impegnata per i diritti delle famiglie omosessuali, anche con figli, come nel suo caso. Si volta pagina con un personaggio tv che, dopo molte imitazioni di successo, affronta ora la strada della fiction: Lucia Ocone. L'attrice ripercorre le tappe della propria carriera da 'Quelli che il calcio' alla serie 'Tutti insieme all'improvviso'. Un percorso, in qualche modo, inverso rispetto a quello di Gabriele Corsi, del Trio Medusa, che debuttò come attore nel 'Maresciallo Rocca' e ora conduce su Real Time 'Take me out - Esci con me', un 'dating show', un programma di corteggiamento. Ad analizzarne caratteristiche ed evoluzione - insieme al critico Giorgio Simonelli - non poteva mancare anche il 'papà' di questo genere: Marco Predolin, storico conduttore di trasmissioni come 'M'ama non m'ama' e 'Il gioco delle coppie'. Completa la trasmissione la rubrica 'ReTVeet', con i frammenti della tv della settimana scelti dagli analisti, mentre l'analisi dei dati d'ascolto è a cura di Silvia Motta, e a Cinzia Bancone sono affidati il monitoraggio del Web e dei social" si rende pubblico al termine della nota.

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: