le notizie che fanno testo, dal 2010

Il Giubileo del Messico: A Sua Immagine, 20 febbraio Rai1

"Detenuti, migranti, vittime della tratta di esseri umani. È dedicato a loro il viaggio che Papa Francesco ha concluso in Messico, nazione sudamericana al confine con gli Stati Uniti che lo ha accolto con amore e devozione", infomano in una nota dalla Rai.

"Detenuti, migranti, vittime della tratta di esseri umani. È dedicato a loro il viaggio che Papa Francesco ha concluso in Messico, nazione sudamericana al confine con gli Stati Uniti che lo ha accolto con amore e devozione" mette al corrente in una nota la Rai.
La tv pubblica sottolinea: "Un viaggio iniziato con un momento storico, l'abbraccio con il Patriarca russo Kirill, e concluso con una messa celebrata a Ciudad Juarez. Qui hanno trovato e trovano la morte ogni anno migliaia di persone, in fuga da narcotraffico e sfruttamento e troppo spesso respinte dall'Occidente 'evoluto'. Di tutto questo e di molto altro si parlerà sabato 20 febbraio nella puntata di 'A Sua Immagine', su Rai1 alle 17.10."
"Insieme a Lorena Bianchetti in studio ci sarà il prof. Guzman Carriquiri Lecour - poi si spiega -, segretario della Pontificia Commissione per l'America Latina, che ha seguito il Pontefice in questo viaggio straordinario."
Poi si espone: "Si vedrà la Porta Santa della basilica della 'Morenita', la Vergine di Guadalupe, e si rivivranno alcuni dei momenti più significativi di questa straordinaria visita apostolica. Subito dopo la prima parte, la linea passerà a 'Le ragioni della speranza'."
Viene illustrato inoltre: "In questa puntata, don Maurizio Patriciello andrà alla scoperta della 'ciclofficina sociale' dei fratelli autistici che vivono alle porte di Roma, in una villetta immersa nel verde."
"La sfida di un gruppo di genitori di offrire una vita normale ai loro figli è nata nel 1998. Oggi l'associazione Oikos - si informa in conclusione -, che ha due case famiglia, realizza diverse attività tra cui quella di recuperare vecchie biciclette. Attività che puntano a favorire quel minimo d'autonomia che rende felici quelle persone speciali."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: