le notizie che fanno testo, dal 2010

Fedeli a Padre Pio: A Sua Immagine con Tosca D'Aquino, 6 febbraio Rai1

"Le straordinarie figure di San Pio da Pietrelcina e San Leopoldo Mandic da Padova sono accomunate dalla fama di santità che li ha accompagnati già in vita. Ed entrambi, dopo la morte, hanno radunato enormi schiere di fedeli legatissimi alla devozione nei loro confronti", si apprende dalla Rai.

"Le straordinarie figure di San Pio da Pietrelcina e San Leopoldo Mandic da Padova sono accomunate dalla fama di santità che li ha accompagnati già in vita. Ed entrambi - riferisce in una nota la Rai -, dopo la morte, hanno radunato enormi schiere di fedeli legatissimi alla devozione nei loro confronti."
"Nei giorni in cui le spoglie mortali di questi grandi santi sono a Roma, in felice concomitanza con il Giubileo della Misericordia indetto da Papa Francesco, 'A Sua Immagine' ospita due devoti conosciuti al grande pubblico" prosegue la tv di Stato.
Viene evidenziato ancora: "Infatti sabato 6 febbraio, su Rai1 alle 17.10, in studio con Lorena Bianchetti ci saranno Tosca D'Aquino e Tony Santagata. La prima, notissima attrice, ha presentato quattro edizioni di una 'Voce per Padre Pio' e nutre una grande devozione per il santo. Il secondo lo ha conosciuto personalmente e, grazie all'intercessione del frate, ha ottenuto la guarigione della moglie. In nome di questo amore, Santagata ha composto 'Padre Pio, ho bisogno di te', canzone divenuta l'inno ufficiale dei gruppi di preghiera del santo di Pietrelcina. Alle 17.30, come sempre, la linea passerà a 'Le ragioni della speranza' che questa settimana farà conoscere un 'pescatore di uomini' di Ercolano. Nella città incenerita – prima dal Vesuvio e poi dalla camorra – don Pasquale Incoronato da quindici anni offre una guida educativa ai ragazzi violentati dalla vita."
Viene fatto sapere infine: "Don Maurizio Patriciello porterà fin dentro la Locanda di Emmaus: in un ex pub sequestrato alla camorra padre Pasquale, come lo chiamano i suoi ragazzi, accoglie i bambini sottratti alla strada che mangiando, studiando e giocando assieme fanno risorgere la speranza per una Ercolano migliore."

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: