le notizie che fanno testo, dal 2010

Vieni via con me sfora di 2 minuti e mezzo: i provvedimenti Rai

Fabio Fazio legge un elenco durante il suo programma "Che tempo che fa", rendendo noto al pubblico i provvedimenti che la Rai ha adottato per uno sforamento di "Vieni via con me" di 2 minuti e mezzo e comunicando che il dirigente Mazzetti è stato sospeso per 15 giorni.

Fabio Fazio in conclusione della sua trasmissione "Che tempo che fa" legge un elenco in stile "Vieni via con me", non solo per ringraziare il numerosissimo pubblico che ha seguito tutte e 4 le puntate del programma ma anche per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.
Fabio Fazio esprime "la voglia grande di raccontare tante altre storie, insomma di non fermarsi qui, e la voglia che queste storie possano essere raccontate ancora una volta in RAI, se la RAI lo vorrà" ma anche "un po' di amarezza, perché al dirigente responsabile del programma Loris Mazzetti non è stata risparmiata la sospensione di 15 giorni e noi invece abbiamo tanto bisogno di lui".
Fazio poi fa sapere al pubblico di "una lettera della RAI in cui si rimprovera Rai 3 perché Vieni via con me, nell'ultima puntata, ha sforato di 2 minuti e mezzo oltre l'orario consentito".
Secondo quanto riporta l'Ansa, la lettera, inviata dalla direzione del palinsesto al direttore di Rai 3 Paolo Ruffini, sottolinierebbe che lo sforamento della puntata ha comportato uno slittamento della pubblicità, visto che i minuti in più sarebbero ben 29 rispetto alla Scheda programma prevista.
Loris Mazzetti, invece, sarebbe al centro di due procedimenti disciplinari, uno appena chiuso con dei giorni di sospensione al posto del licenziamento e un'altro appena aperto, pare per alcune dichiarazioni rilasciate dal dirigente responsabile di Vieni via con me in merito al programma. Sembra che in una lettera venga ingiunto a Mazzetti di prendere i 15 giorni di sospensione, il che vorrebbe dire tornare a lavoro direttamente a gennaio del nuovo anno.
Questo provvedimento rischia quindi di riaccendere le polemiche tra gli autori del programma e i vertici della Rai che non solo non si sono mai complimentati per il grande successo di Vieni via con me in termini di pubblico ma non sono mai stati presenti in studio.
Fabio Fazio, oltre ai 3 punti già elencati, ha poi esternato:
Un senso di gratitudine sincera verso il pubblico.
Una sensazione strana, quella di avere davvero condiviso i propri sentimenti con 10 milioni di persone.
Le statuine del presepe di San Gregorio Armeno che ritraggono me e Roberto Saviano insieme nel presepe.
Più di 9.000 elenchi arrivati al nostro sito, che peraltro continua ad essere operativo.
La colonna sonora di Vieni via con me nelle orecchie, che continua tutto il giorno e tutta la notte.
Il budino assurdo, di una marca assurda, di un colore assurdo che Roberto Saviano mangiava tutte le sere alla mensa Rai. E gli piaceva.
I croccantini del bar della RAI, il cane anti-esplosivi che ci annusava tutti prima di cominciare.
La magia di Roberto Benigni, tutti gli ospiti che sono generosamente venuti.
Concludendo: "Tanti motivi per rimanere, tanti per andare, tanti motivi per essere felici di fare il nostro lavoro, tanti motivi per dire ancora una volta grazie a tutti voi, a Roberto Saviano, che per parte sua dice ancora una volta grazie a tutti voi".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: