le notizie che fanno testo, dal 2010

Usigrai: Renzi taglia a chi paga canone e lascia impuniti gli evasori

L'Usigrai interviene nel dibattito sul taglio da 150 milioni alla Rai, chiarendo: "La Rai è dei cittadini. A partire da quelli onesti che pagano il canone per avere il Servizio Pubblico. - aggiungendo - Invece Matteo Renzi lascia impuniti gli evasori".

Dopo il botta e risposta con Giovanni Floris nel corso di Ballarò in merito ai tagli da 150 milioni di euro alla Rai, Matteo Renzi afferma che "la Rai non è né dei conduttori televisivi né dei sindacalisti dell’Usigrai. La Rai appartiene ai cittadini che la pagano attraverso il canone e la fiscalità generale. - aggiungendo - Se chiediamo sacrifici ai cittadini, alle banche, è giusto che li faccia anche la Rai". Pronta la risposta di Vittorio di Trapani, segretario dell'Usigrai, che in una nota precisa: "Ha ragione Renzi: la Rai non è dei conduttori e non è dell’Usigrai. Ma non è neanche del capo del governo. Che invece vuole decidere cosa la Rai deve vendere o chiudere. La Rai è dei cittadini. A partire da quelli onesti che pagano il canone per avere il Servizio Pubblico. - aggiungendo - Invece il presidente del Consiglio lascia impuniti gli evasori". Di Trapani quindi ribadisce: "Serve contribuire in una fase economica difficile? - ed evidenzia - Ci sono 500 milioni di euro evasi ogni anno dal canone. Renzi metta la faccia su questo: recuperi quei soldi, a beneficio di tutti i cittadini. Troppo facile recuperare i soldi per gli 80 euro da chi paga le tasse e il canone invece che andare a stanare gli evasori". A Di Trapani risponde il sottosegretario alle Comunicazioni, Giacomelli, sostenendo: "I toni dell'Usigrai sono inaccettabili e del tutto fuori misura. - e aggiunge - Il governo intende restituire al servizio pubblico la centralità che ha perduto. Per farlo è necessario trasformarla in una vera public company, protagonista della comunicazione su tutte le piattaforme. L'Usigrai deve scegliere da che parte stare:se difendere l'esistente o accettare questa sfida".

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE: